Usava il contrassegno del marito morto da anni per parcheggiare in centro

Venerdì 13 Dicembre 2019 di Lucia Russo
​Usava il contrassegno del marito morto per parcheggiare in centro
11
CASTELFRANCO (TREVISO) - Ha usato per numerosi anni il contrassegno per i disabili del marito deceduto: una donna di 70 anni è stata scoperta e multata dalla polizia locale. Durante i controlli di routine in piazza Giorgione nelle ore del mercato settimanale hanno scovato una macchina che sostava con il contrassegno per gli invalidi esposto. Fin qui niente di anomalo; ma grazie a ulteriori verifiche i vigili hanno scoperto che quel contrassegno, oltre ad essere scaduto da alcuni mesi, era intestato ad una persona deceduta da diversi anni. La conducente del veicolo che si era recata al mercato per spese veloci tra le bancherelle, era una signora di circa 70 anni, residente a Castelfranco, moglie del deceduto intestatario del contrassegno. La donna, poi, era alla guida di un'automobile non intestata a lei bensì a un altro parente. Un segno che forse ci sia stato un uso disinvolto del contrassegno anche tra gli altri familiari.
 
LE VERIFICHE«I controlli vengono fatti quotidianamente e in modo oculato perché si tratta di una pratica, quella dell'uso improprio del contrassegno disabili, particolarmente odiosa in quanto arreca disagio a chi ne ha effettivamente titolo e reale bisogno» precisa il comandante della polizia locale Pina Moffa. Il veicolo è stato immediatamente sanzionato dal vigile in servizio di controllo mentre il contrassegno è stato ritirato. Ma, questo è solo l'ultimo caso in ordine cronologico dei furbetti che utilizzano il contrassegno disabili in maniera impropria per parcheggiare sugli stalli riservati evitando così di dover cercare a fatica un parcheggio. Qualche settimana fa la polizia locale ha scoperto anche un cittadino che esponeva sul cruscotto in maniera semi visibile dal proprio veicolo una fotocopia ben fatta di un contrassegno per disabili. 
Lucia Russo  Ultimo aggiornamento: 14 Dicembre, 11:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA