Falcone, Borsellino, Dante nelle carte da gioco speciali Dal Negro per la scuola

Giovedì 21 Gennaio 2021
Piazza dei Signori a Treviso

TREVISO/SCIACCA - Dai presidenti della Repubblica ai giudici Falcone e Borsellino, dal Tempio della Concordia al palazzo della Consulta: sono solo alcuni dei soggetti finiti in un singolare mazzo di carte da «Mercante in fiera» che l'istituto comprensivo «Dante Alighieri» di Sciacca (Agrigento) ha voluto produrre con l'aiuto della nota fabbrica di carte da gioco «Dal Negro» di Treviso. «E' un  modo - dice il dirigente scolastico Giuseppe Graffeo - per coinvolgere i nostri alunni nelle lezioni di educazione civica, perché possiamo confermare che è proprio vero che giocando s'impara». E così, nelle carte non poteva non essere raffigurato anche il «Sommo poeta» Dante a cui la scuola di Sciacca è intitolata. Ma ci sono anche Leonardo Sciascia e Luigi Pirandello, i palazzi della politica regionale e alcuni dei personaggi e dei beni monumentali più importanti di Sciacca. «Vorremmo che, divertendosi, i ragazzi possano conoscere la nostra storia e i personaggi che hanno agito per valorizzare i diritti e la democrazia», ha concluso Graffeo.

Ultimo aggiornamento: 13:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA