Farmacia contro il "caro carburante", offre 10 euro in buoni benzina ogni 49 spesi al banco

Venerdì 15 Aprile 2022 di Brando Fioravanzi
Foto di gruppo dei dipendenti della farmacia di Maser

MASER - Un aiuto nei confronti del “caro carburante” arriva da una farmacia trevigiana, la San Giorgio di Maser. Anche se l’esborso relativo al rifornimento è in lieve calo negli ultimi giorni, i costi restano comunque elevati ecco che, per festeggiare il primo anno nella nuova sede, la farmacia ha deciso di emettere dei buoni da usare per fare benzina al distributore. Dal 19 al 23 aprile sarà così possibile ottenere 10 euro in buoni carburante ogni 49 euro di spesa sul parafarmaco esposto in farmacia (“sconto” riservato ai possessori di Fidelity Card, anche per nuove tessere). 

L’iniziativa nasce per festeggiare l’anniversario con un omaggio che possa far piacere ed essere utile a clienti e pazienti in questo periodo così complesso: «Mi piace pensare che le persone, grazie anche a questo piccolo incentivo, decidano di non rinunciare alle spese dedicate a salute, benessere e prevenzione. Come farmacia cerchiamo infatti di essere sempre al fianco della nostra comunità e questa iniziativa nasce proprio dalla volontà di esserci in questo momento storico così complesso tra pandemia, caro vita e guerra» sottolinea il dottor Carlo Giacomelli, titolare insieme al fratello Nicola del Gruppo Farmacie Più con punti vendita a Coste di Maser, Ca’ Rainati di San Zenone degli Ezzelini e Varago di Maserada sul Piave.

«Farmacia San Giorgio vuole essere sempre più un luogo di informazione e prevenzione per il benessere fisco e mentale attraverso servizi, prodotti, consulenze per poter dare risposte e soluzioni ad ogni esigenza dei pazienti – continua Giacomelli - Nel primo anno di apertura della nuova sede, il tema della prevenzione è quindi diventato sempre più centrale, tanto che abbiamo cercato di formare il personale per fornire prodotti e servizi sempre più personalizzati e specializzati. Tra gli ultimi ingressi nell’offerta troviamo, ad esempio, i test genetici e quello che monitora l’istamina e l’enzima Dao che la contrasta».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci