Costretta nel letto di Rianimazione, con lei il suo amato cagnolino

PER APPROFONDIRE: cane, ospedale, rianimazione, treviso
Costretta nel letto di Rianimazione, con lei il suo amato cagnolino

di Mauro Favaro

TREVISO - È costretta in un letto della Terapia intensiva del Ca' Foncello. Ha 78 anni e una salute precaria: le macchine la tengono costantemente sotto osservazione. Da lì riesce a intravedere uno spicchio del mondo esterno solo attraverso la finestra. Ma non intende rinunciare alle feste del suo cagnolino. Un beagle che con le sue grandi orecchie riuscirebbe a strappare un sorriso a chiunque. E non è un mistero che coccolare il proprio miglior amico a quattro zampe rappresenta un aiuto anche durante le terapie più pesanti e nei momenti di estrema difficoltà. Lei non può uscire. Così ha chiesto a medici e infermieri di far entrare lui. Un cane all'interno della Rianimazione? Sembrava impossibile. Invece no. La direzione dell'Usl ha accolto la richiesta. E sta facendo il possibile per esaudire il desiderio della 78enne. Non è semplice. Al Ca' Foncello non è mai accaduta una cosa del genere. Prima di aprire la porta al cagnolino, ci si deve preparare a dovere. Bisogna rispettare una serie di protocolli igienico-sanitari per impedire ogni possibile contaminazione in un ambiente, la Terapia intensiva, per definizione off limits per germi, virus e batteri...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 1 Marzo 2017, 08:51






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Costretta nel letto di Rianimazione, con lei il suo amato cagnolino
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 9 commenti presenti
2017-03-02 00:07:14
In bocca al lupo alla signora, e grazie e bravi ai medici.
2017-03-01 22:20:32
.....ma ha la museruola...?
2017-03-01 12:27:07
Quindi, tanto meglio aveva ragione anche quella che voleva portarselo all'altare il giorno del suo matrimonio (ma scacciato dal prete). o no ?
2017-03-01 12:12:18
Bravi, sarà più terapeutico delle visite di certi parenti.
2017-03-01 11:03:03
#gazzettino46943 : Infatti tutta la trafila burocratica è stata svolta dal cagnolino . L' umanita' e' caratteristica esclusiva dell' Uomo. Gli animali non hanno sentimenti , posseggono istinti