La candidata offre colazione e pizza agli elettori, scoppia la polemica: «Ritiro tutto»

Sabato 18 Settembre 2021 di Laura Bon
Debora Varaschin
2

MONTEBELLUNA - Colazione solidale offerta dalla candidata della Grande Montebelluna e assessore uscente alla cultura Debora Varaschin. Ma la proposta, a due settimane dal voto, non è piaciuta, prima di tutto, ai suoi, che l'hanno caldamente invitata a cestinare tutto poche ore dopo l'offerta. Non senza che il suo post venisse, prima, visto e commentato in modo non proprio benevolo da tanti montebellunesi.

LA PROPOSTA
Ma cosa offriva la Varaschin? «Una colazione e una pizza». «Ho pensato che in questo momento particolare - spiega - molti non hanno la possibilità di fare cose che per i più sono normali. Così ho deciso di rendere solidale questa campagna elettorale».
In sostanza, questo week end e il prossimo, chiunque avrebbe potuto, entrando in alcuni locali del centro segnalati, avere pizza o cappuccino dicendo semplicemente mi manda Debora. «L'idea non è piaciuta prima di tutto ai miei - dice ora la Varaschin - così ho tolto il post. In realtà sono gesti che faccio abitualmente senza tanta pubblicità e non ci vedevo nulla di male».
Ma i commenti pepati non sono mancati. C'è chi ha sussurrato che dire di offrire una pizza e una birra potrebbe essere letto male, chi ha definito l'idea per lo meno folkloristica. E anche a centro sinistra qualche reazione c'è stata. «Purtroppo ho letto il post - commenta Davide Quaggiotto - Mi lascia molto perplesso».

IL DOSSIER
Intanto, la Cna ha individuato sedici azioni per rendere il Comune di Montebelluna amico delle imprese. Sono contenute nel dossier Il ruolo del Comune nel rilancio dell'economia montebellunese che Cna Montebelluna ha consegnato ai due candidati sindaco. «L'epidemia da Covid ha avuto pesantissime ricadute sull'artigianato e sulla piccola e media impresa - ha detto il presidente Cristian Gallina-. Il Comune deve ritagliarsi un ruolo attivo e progettuale, soprattutto per attingere ai fondi». Due le richieste. «Completare la Pedemontana e le bretelle di collegamento e riconoscere riduzioni tariffarie per i residenti» ha detto ai candidati il direttore Antonio Carelle.
 

Ultimo aggiornamento: 12:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA