Campionato italiano di Tiro a Segno: Veterani al poligono

Martedì 4 Ottobre 2022 di Redazione Web
Campionato italiano di Tiro a Segno: Veterani al poligono

TREVISO - La sezione trevigiana di Unvs con un altro weekend all’insegna dello sport, dell’amicizia e della solidarietà. Treviso ospiterà nelle giornate dell'8 e 9 ottobre il Campionato Nazionale UNVS Tiro a Segno in una delle sedi storiche più antiche d’Italia.

Le prime notizie dell’esistenza di un “Tiro al Bersaglio” infatti, in quella che attualmente è la zona in cui sorge lo stadio della città, risalgono al 1810. Per trovare qualche riferimento alla Società Trevigiana di Tiro a Segno bisogna però aspettare il 1868 mentre due anni più tardi con Regio Decreto venne approvato lo statuto  del Tiro a Segno Provinciale di Treviso. L’inaugurazione dell’impianto con sede a Porta Altinia lungo il Bastione di San Paolo, realizzato dalla Società stessa, coincide con una gara datata 7 giugno 1874, evento di grande importanza dopo il quale Giuseppe Garibaldi scrisse una lettera di ringraziamento e stima ai tiratori trevigiani. L’attività si trasferì poi in un’altra zona di Treviso nel 1913 e quindici anni dopo venne trasformata nell’attuale struttura, quella stessa che ospiterà   il Campionato UNVS.

Antiche tradizioni dunque, e una sede prestigiosa che grazie alla collaborazione dell’Associazione stessa riporterà l'organizzazione della manifestazione sportiva a Treviso dopo il successo ottenuto nell’edizione 2019 quando ben 39 concorrenti provenienti da 10 diverse sezioni UNVS, suddivise in sei regioni d’Italia, animarono la sfida.

Patrocinato dal Comune di Treviso che ha inserito l’evento nel calendario delle manifestazioni “Treviso Città Europea dello Sport 2022” il Campionato sarà inoltre incluso nel Progetto Sport e Salute 2022 “Focus donna” allo scopo di favorire la partecipazione e valorizzazione delle donne: per incentivare la partecipazione femminile, l’Unione Nazionale Veterani dello Sport concederà l’iscrizione gratuita UNVS a donne non ancora Socie, rilasciando una tessera valida dalla data del Campionato Nazionale alla fine dell’anno solare.

Il Segretario Generale dell’Unione, Prando Prandi, ha inoltre confermato che tale opportunità sarà allargata al mondo delle disabilità con l’estensione dei benefici dell’iscrizione gratuita pro tempore  in occasione del Campionato  agli atleti diversamente abili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci