Alessio, si licenzia per seguire l'amore: cambio di città e nuova sfida lavorativa

Venerdì 9 Aprile 2021
Alessio, si licenzia per seguire l'amore: cambio di città e nuova sfida lavorativa
1

MOGLIANO - Nel periodo peggiore, una vetrina vuota riprende vita. Alessio Sorio, 25 anni, veronese da poco trasferito in città, apre a Mogliano. Una volta ancora nuovo parrucchiere per uomo e signora. E lo fa con lo slancio di chi, trasferitosi per motivi personali, ha trovato una realtà accogliente e pronta a dargli una chance. «Da Verona ho seguito il mio compagno che ha trovato lavoro a Mestre. Lui romano, io veronese ci siamo alla fine fermati a Mogliano che è un ottimo compromesso, anche per la vicinanza a Treviso - spiega - così nonostante il periodo ho deciso di darmi una nuova sfida professionale. Mi sono licenziato dal lavoro di dipendente e ho deciso di creare qualcosa di mio».

 

Molto conosciuto nell'ambiente dei coiffeur veronesi, Sorio ha deciso di mettersi alla prova in un contesto territoriale del tutto nuovo. E di guadagnarsi la fiducia dei clienti da zero. Per farlo, Alessio ha scelto le vetrine di un negozio di abbigliamento chiuso in via Battisti. Il salone di parrucchiere apre i battenti il 20 aprile: la nuova apertura dà un segnale di positività e speranza ad un centro storico, quello moglianese, duramente compromesso dalla pandemia. Preoccupato per la crisi? «No, dobbiamo pensare di ripartire, dobbiamo avere fiducia». Per questo ha voluto chiamare il salone così. Perchè la vita impone spesso di ricominciare. «Una volta ancora ho deciso di sfidare me stesso e mettermi in gioco. Una volta ancora mi è stata data la possibilità di affrontare il presente e il futuro. Una volta ancora penso di aver preso la decisione sbagliata ma poi come sempre mi ricredo». Così è nato il nome del salone. Dalla voglia di rimettersi in gioco una volta ancora. Come avviene dopo i lutti, le guerre, le pandemie. «Non conoscevamo Mogliano, ma quando siamo arrivati qui abbiamo capito che poteva essere perfetta per le nostre esigenze, e darci quel verde e quella sostenibilità che un comprensorio metropolitano come Mestre può non dare». Così Alessio inizia la sua nuova avventura a bordo Terraglio. Con il coraggio dell'età e la voglia di giocarsi al meglio le sue carte. (ef)

 

Ultimo aggiornamento: 10 Aprile, 09:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA