Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Addio posto fisso dal notaio, dopo 20 anni Valentina cambia vita

Martedì 27 Ottobre 2020 di Elisa Giraud
Addio posto fisso dal notaio, dopo 20 anni Valentina cambia vita

VILLORBA (TREVISO) - Chi non ha pensato almeno una volta nella vita mollo tutto e cambio vita? Ma non per necessità o noia, ma per realizzare il proprio sogno. Per realizzarsi. Niente giro del mondo in barca a vela o chioschetto di bibite su una spiaggia tropicale, ma un'Ape car blu carica di fiori. E di passione ed emozioni.

Ma soprattutto del sogno di una giovane donna che ha trovato il coraggio di aprire il suo cassetto e fare in modo che il suo sogno diventasse realtà. Valentina Marchese ha 38 anni, un marito e due figli, da anni vive a Treviso anche se il suo cuore è rimasto a Palermo, e ha un piccolo laboratorio floreale uscito proprio dal suo cassetto dei sogni. 


Addio posto fisso

Valentina ha scoperto la passione per i fiori con una folgorazione inaspettata davanti a un banco del mercato in un momento particolare della sua vita; il benessere di cui aveva bisogno regalatole da quei fiori ha segnato l'inizio di tutto. Da allora ha realizzato che questa è la sua strada e si è impegnata frequentando il corso base di Federfiori, specializzandosi e avviando alcune collaborazioni per acquisire le necessarie conoscenze tecniche. Ma la vera svolta arriva quando, in tempi decisamente non facili, Valentina lascia la sicurezza del posto fisso, 20 anni di esperienza in uno dei maggiori studi notarili di Treviso e inquadramento a tempo indeterminato, per dare strada al suo grande e coraggioso progetto di vita: diventare una fiorista freelance ambulante. «Ho capito che i fiori fanno stare bene ed emozionano spiega Valentina - ed è quello che cerco di fare con il mio lavoro, staccandomi però dal concetto del negozio. Mi definisco una fiorista freelance ambulante; arrivo io dalle persone. I miei lavori si possono vedere sui profili social, per il resto la gente mi chiama, mi dà delle indicazioni di massima oppure mi lascia libera di creare». 


I fiori che verranno è il nome evocativo del suo laboratorio che si trova alla In-Officina di Villorba, una fucina dove Valentina dà spazio alla sua fantasia cucendo insieme la richiesta e la realizzazione finale del lavoro, per ottenere un risultato unico e personale. «Quando creo è come entrassi in un frullatore di sensazioni, idee, manualità racconta - dove la regola è solo una: fare emozionare» La nuova Valentina si rivela durante il lockdown. «Avete presente la scena del criceto che corre nella ruota? Ecco, quella sono io dal 2008 fino al lockdown racconta Valentina -. Poi sono scesa dalla ruota. La mia mente si è potuta dedicare con calma a questo progetto che inseguo da allora» Certamente è un bel messaggio di speranza.

Ultimo aggiornamento: 27 Aprile, 17:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci