Martedì 18 Dicembre 2018, 22:40

Fa fotografare la cagnolina morente: «Ricorderò gli ultimi giorni assieme»

PER APPROFONDIRE: cagnolina, fotografia, malata, maltese
AMATA La cagnolina maltese Grolla ammalata e senza possibilità di guarigione

di Elena Filini

QUINTO - Ieri Grolla ha compiuto 9 anni. Sara l’ha stretta forte: questo sarà il suo ultimo compleanno. «I veterinari mi hanno detto che mancano pochi giorni». Neppure il Natale insieme. Non dorme più, non mangia più, Sara. Sta soffrendo e lottando insieme a lei. Anche se è tutto inutile. Ma c’è un modo in cui ha scelto di poter vivere il futuro nel ricordo: un album fotografico degli ultimi istanti insieme. Saranno anche immagini, leggere e inconsistenti. Pochi bite sul pc....
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Fa fotografare la cagnolina morente: «Ricorderò gli ultimi giorni assieme»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 43 commenti presenti
2018-12-20 06:47:01
Il padrone puo' anche dare amore, ma il cane parla un linguaggio diverso...Gli Etologi che studiano il comportamento animale, diffidano dall'attribuire agli animali sentimenti umani.Piu'che altro il padrone ne condiziona i comportamenti senza saperlo e pensa che sia amore corrisposto.Un umano accetterebbe certi lavori se non venisse pagato bene in cambio ??Pero'dicono che e'motivato. Per esempio per noi la colomba bianca e' simbolo di pace, ma tra colombi e colombe se le suonano di santa ragione a colpi di becco.La volpe non e'cosi' furba come nelle favole, ed i gatti non usano stivali.
2018-12-19 18:45:52
... ricordare gli ultimi va bene.. ma amcor meglio ricordare anche i primi e soprattutto. tutti..
2018-12-20 11:12:23
Io lei la ricordo, e non penso sia affatto tra gli ultimi. La ricordo con una voce un po’ roca e con la lettera iniziale del suo nome (reale, non il soprannome) uguale a quella finale. Ricordo che era solita usare un intercalare: il Creatore (generico in tre lettere) seguito dell’aggettivo «povero», che non è negativo ed offensivo. Non l’ho mai (mai!) sentita bestemmiare. Sapeva «raddrizzare» comunque, ed il senso dell’impegno personale e spesso gravoso non è di certo mancato nel percorso. Credo che il suo esempio di vita abbia insegnato più di qualsiasi «predica».
2018-12-19 17:08:47
L’unico commento, a mio avviso, pertinente è quello di Gazzettino 34487.
2018-12-19 14:50:38
“Non hai veramente capito qualcosa fino a quando non sei capace di spiegarlo a tua nonna” (come direbbe una nota commentatrice!). Quindi in nome dell’Amore con la A maiuscola, la Sig.ra avrebbe dovuto chiedere ai veterinari un intervento eutanasico legale e lecito al fine di porre fine a sofferenza e dolori? Oppure è corretto il contrario?