Bimba di 8 anni perquisita in pubblico in
aeroporto: «Lacrime trattenute a stento»

L'aeroporto Canova di Treviso (foto archivio)
TREVISO - Aeroporto di Treviso, una famiglia come tante - padre, madre e due figlie, fra le quali una bambina di otto anni - sta per partire per una vacanza all'estero, Parigi è la destinazione. La famiglia si sottopone ai controlli di routine ma, quando tocca alla piccola passare sotto il metal detector, qualcosa non va: scatta l'allarme, e scatta anche quello del sistema di controllo portatile. A quel punto la bambina è stata perquisita, secondo i gentiori in modo del tutto inappropriato: di fronte a tutti gli altri passeggeri in evidete stato di imbarazzo, umiliata. Tant'è che mamma e papà hanno deciso di presentare un esposto-denuncia in Procura per denunciare il fatto e fare chiarezza sull'episodio.



Perché «quella signora mi ha toccato». È quanto avrebbe detto la bimba ai genitori durante la perquisizione all'aeroporto Canova di Treviso. La frase della piccola è riportata nell'esposto-denuncia depositato dai genitori della bambina alla Procura di Treviso. Papà, mamma e due figlie si stavano recando a Parigi in vacanza - racconta il padre nell'esposto - quando nel superare i controlli all'aeroporto è risultata una "anomalia" per la più piccola della famiglia.



Hanno suonato sia il metal detector ad arco che quello portatile. Sono scattati ulteriori controlli a cui è stato dato il consenso da parte dei genitori ritenendo che si trattasse solo di frugare nelle tasche della loro figlia. È scattata - scrivono i genitori nell'esposto - un'autentica perquisizione fatta da personale estraneo alla polizia aeroportuale e per di più in pubblico davanti agli altri passeggeri in attesa d'imbarco. La piccola - prosegue l'esposto - ha trattenuto a stento le lacrime, nell'imbarazzo dei genitori, che hanno tentato inutilmente di avere spiegazioni, e dei presenti.



«Al ritorno dalla vacanza - racconta invece il padre - ho parlato con il direttore dello scalo il quale mi ha dato come unica spiegazione che quella era la prassi magnificando il comportamento dei controllori. Alla mia reazione, annunciando l'esposto e l'interessamento della vicenda di una Associazione di tutela dei minori - conclude - sono stato cacciato in malo modo dagli uffici della direzione dell' aerostazione».

Martedì 20 Novembre 2012, 14:34






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Bimba di 8 anni perquisita in pubblico in
aeroporto: «Lacrime trattenute a stento»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti