Conegliano. Pronto il nuovo parcheggio per le biciclette vicino alla stazione dei treni: «E' a prova di ladro»

Lunedì 10 Aprile 2023 di Giampiero Maset
Pronto il nuovo parcheggio per le biciclette vicino alla stazione dei treni a Conegliano

CONEGLIANO (TREVISO) - Un parcheggio per le biciclette “blindato”, dotato di sistemi antifurto e sorvegliato da telecamere. Manca solo l’installazione delle pensiline e delle rastrelliere infatti per completare l’area attrezzata dove i pendolari potranno lasciare le biciclette al sicuro e in maniera ordinata nel cuore del centro cittadino. «Pensiline e rastrelliere verranno collocate a breve - ha assicurato l’assessore alla mobilità Claudia Brugioni - dopo di che il parcheggio potrà essere collaudato ed aperto». È stato previsto e realizzato in via Pittoni nei pressi della stazione dei treni, nell’area scoperta dell’ex dopolavoro ferroviario, dove in passato esisteva anche un campo per il gioco delle bocce; un’area che era stata invasa dalla vegetazione per lo stato di abbandono in cui era stata lasciata per molti anni. Da quando cioè il dopolavoro, dove funzionava anche una mensa, a cui tutti potevano accedere a prezzi popolari, era stato chiuso. Ora è quasi tutto pronto, l’area ha cambiato volto.

Il parcheggio per biciclette sarà a servizio soprattutto di lavoratori pendolari e studenti che utilizzano le due ruote per raggiungere la stazione, i quali non dispongono di altri spazi idonei e protetti per la sosta dei loro mezzi.

Via le rastrelliere

Un’esigenza molto sentita. Infatti, ancora nel 2019, per i lavori di adeguamento della strada, collegati alla realizzazione della via Vespucci, erano state tolte tutte le rastrelliere collocate in via XXI Aprile a est dell’uscita della stazione, dove peraltro si verificavano furti e vandalismi a cui erano esposte. Nella zona della stazione, sul lato ovest del piazzale è da allora rimasto solo il parcheggio riservato al servizio pubblico del bike sharing. I possessori di biciclette proprie lasciavano disordinatamente i loro velocipedi in tutti i possibili posti della zona circostante. «Il nuovo parcheggio per biciclette che sta per essere aperto - conclude Brugioni - è frutto di un protocollo di intesa con la società delle Ferrovie dello Stato Sistemi Urbani srl, risalente al settembre 2020 per la riqualificazione urbanistica nel contesto della stazione ferroviaria, dove in futuro confidiamo di riuscire a realizzare altri interventi». L’area scoperta dell’ex dopolavoro ferroviario, appena a sud del sottopasso è stata concessa in comodato d’uso al Comune per un periodo di 5 anni, che alla scadenza potrà essere allungato.  «Era un’esigenza a cui dare risposta - ha continuato l’assessore - perché viene incontro a tutti coloro che utilizzano quotidianamente la bicicletta per raggiungere la stazione ferroviaria». Sarà un parcheggio sicuro e protetto per il quale sono stati eseguiti negli ultimi mesi lavori per una spesa di 50 mila euro. Dopo i lavori di pulizia e gli scavi, l’area scoperta dell’ex dopolavoro ferroviario è stata parzialmente ripavimentata per la sua nuova destinazione e le rastrelliere per le biciclette, che stanno per essere installate, assieme alle pensiline, saranno dotate di sistemi antifurto. Inoltre si è già deciso di collocare delle telecamere per la videosorveglianza per renderlo ancora più sicuro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci