Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Banks a Treviso per fare il leader: 36 anni, già capocannoniere, arriva da Trieste

Sabato 9 Luglio 2022 di Mattia Zanardo
Banks in azione

TREVISO - Punti, carisma in campo e in spogliatoio, giocate in grado di esaltare il pubblico. Tutte doti che Adrian Banks ha ampiamente dispiegato nella sua carriera e ora metterà al servizio di Treviso Basket. Per ruolo di leader tecnico ed emotivo, quantomai indispensabile in una formazione profondamente rinnovata, la Nutribullet si affida ad uno dei protagonisti dell'ultimo decennio del campionato italiano. Ieri l'ufficialità da parte del club biancazzurro ha confermato le crescenti indiscrezioni su una trattativa in dirittura d'arrivo. A 36 anni compiuti e alla nona stagione nel Belpaese (Tvb sarà la sua sesta squadra), l'esterno statunitense di passaporto israeliano, ex capocannoniere del 2019-20, ha dimostrato di poter essere tuttora un top player.

ARRIVA DA TRIESTE
Nell'annata da poco conclusa, in maglia Trieste si è classificato quinto per punti realizzati (16.7 di media), realizzando anche il suo record (36, contro Reggio Emilia), secondo nella valutazione complessiva, primo nella percentuale ai tiri liberi (90.2%). Giocatore in grado di coprire tutti e tre i ruoli dietro, sa prendersi responsabilità individuali (con i giuliani ha tirato con il 56% da due e 38.6% da tre) ma pure coinvolgere i compagni (ha chiuso 14° negli assist in LBA con 3.9) e dare pure un contributo a rimbalzo (4.3 di media). Da uomo-squadra a tutto campo, e non solo.

LA CARRIERA
Nato il 9 febbraio 1986 a Memphis, 191 centimetri, Banks ha giocato al college tra Northwest Mississippi e Arkansas State, prima di compiere nel 2008 il salto in Europa firmando con il Vervier in Belgio. Campionato dove resta anche nell'anno successivo con il Liegi. Nel 2010 è in Israele con l'Elitzur Maccabi Netanya dove resta due campionati. La sua prima stagione in Italia è datata 2012 alla Cimberio Varese, dove fa registrare 13.9 punti a partita, per poi tornare ancora in Israele per una breve parentesi con l'Hapoel Gilboa Galil Elyon. Torna quindi in Italia dove negli anni indossa le canotte nuovamente di Varese (17 punti a partita), Avellino (15.5) e Brindisi dove gioca in due tornate tre ottime stagioni: 15/16, 18/19 e 19/20, intervallate da una terza esperienza in Israele all'Hapoel Tel Aviv. Esplosiva soprattutto l'ultima esperienza in Salento: 21.2 punti a gara - come detto il più prolifico della A -, il 51% da due, il 41% da tre e l'88% ai tiri liberi, più 4.6 assist. L'anno seguente passa alla Fortitudo Bologna, fatturando 16.8 punti e 4.4 passaggi vincenti per gara, mentre l'ultima tappa lo porta a Trieste. A completare la formazione con la formula del 6+6 affidata a coach Marcelo Nicola, dunque, mancano ora solo il playmaker e il centro titolari, oltre a due giovani dal vivaio.

PRECAMPIONATO
Tra i vari impegni di preparazione, il 9 e il 10 settembre prossimi Treviso prenderà parte al Torneo quadrangolare di Cavallino Treporti. Svelato il programma dell'ormai classico appuntamento di basket estivo, organizzato dalla EdSport: al palasport Atleti Azzurri d'Italia del comune del litorale veneziano, insieme ai biancazzurri, si sfideranno Reyer Venezia, Dolomiti Energia Trento e Virtus Bologna. Venerdì 9 le due semifinali, sabato 10 le finali per il 3-4° posto e poi quella e per il 1-2°.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci