Nutribullet Treviso Basket: trovato positivo al Covid il coach Max Menetti

Venerdì 7 Gennaio 2022 di Mattia Zanardo
Max Menetti, il coach della Nutribullet Treviso Basket, è risultato positivo al Covid

TREVISO - La nuova impennata di contagi sta investendo inevitabilmente anche il mondo dei canestri e pure Treviso Basket deve fronteggiare un caso di positività: a risultare colpito dal virus è coach Massimiliano Menetti. L'ha reso noto, ieri, un comunicato ufficiale della società biancazzurra. Il capo allenatore della Nutribullet, grazie anche alla terza dose di vaccino ricevuta insieme ad altri componenti del team ai primi di dicembre, fortunatamente non manifesta sintomi e attualmente si trova in isolamento in attesa di tornare negativo. Finora in questa stagione, l'unico altro episodio di positività nel gruppo trevigiano aveva riguardato Matteo Chillo: il lungo tra fine novembre e inizio di dicembre era stato costretto a rimanere fuori per circa tre settimane prima della completa guarigione. Il resto dei giocatori e dello staff di Tvb è stato subito sottoposto ad un'ulteriore tornata di tamponi il cui esito non ha evidenziato alcun altro positivo: i controlli verranno ripetuti con cadenza quotidiana, nel frattempo già ieri la squadra ha potuto riprendere ad allenarsi in vista della partita di campionato di domenica contro Trieste, sotto la direzione del viceallenatore Francesco Tabellini.

LA PARTITA

Allo stato attuale, il match valido per la quindicesima e ultima giornata di andata è regolarmente in programma al Palaverde, alle 17. Tuttavia resta gravato da un punto di domanda: da martedì scorso l'Allianz ha tre propri elementi infettati dal Covid e ha sospeso in via precauzionale gli allenamenti. Il club biancorosso attende, con ogni probabilità nella giornata odierna, indicazioni più precise da parte dell'Asugi, l'Azienda sanitaria universitaria giuliano-isontina, sulla possibilità di riprendere l'attività e di effettuare la trasferta nella Marca: secondo la stampa locale, le autorità sanitarie stanno verificando la situazione vaccinale degli altri tesserati entrati in contatto stretto con i tre positivi. Da protocolli nazionali, solo chi si è già sottoposto alla terza somministrazione può evitare la quarantena: da qui si potrà capire se la squadra di coach Ciani disporrà del numero minimo di giocatori - sei con contratto professionistico - per presentarsi sul parquet trevigiano.

I RECUPERI

Tra mercoledì e ieri si sono disputati i primi recuperi delle gare del 13esimo turno rinviate il 27 dicembre (Tvb era stata una delle poche a giocare contro Brescia nella data prestabilita, Trieste dovrebbe scendere in campo il 12 gennaio contro Cremona, ma per quanto detto sopra il condizionale è d'obbligo), la pandemia continua a funestare il calendario della Serie A: proprio ieri la Lba ha posticipato a data da destinarsi un'altra gara, quella della giornata di domenica prossima tra Brescia e Pesaro, a causa di un focolaio scoppiato tra i marchigiani e del conseguente provvedimento disposto dalla locala azienda sanitaria. Ormai pressoché nessuna squadra è rimasta indenne dai contagi: per limitarsi agli aggiornamenti più recenti, sempre ieri Trento ha comunicato che i positivi nel suo gruppo sono saliti a tre, tutti posti in isolamento, anche se gli altri continuano la preparazione per la partita con Venezia, mentre a Brindisi mercoledì sono stati rilevati ben dieci casi, con conseguente stop alle attività.

Ultimo aggiornamento: 17:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA