Basket, trema la De Longhi: due contagi da Covid. Un giocatore asintomatico e uno con sintomi lievi

Martedì 23 Febbraio 2021 di Mattia Zanardo
Basket, trema la De Longhi: due contagi da Covid. Un giocatore asintomatico e uno con sintomi lievi

TREVISO Brutta sorpresa in casa De' Longhi. Mentre si apprestava a cominciare l'ultima settimana di allenamenti, di nuovo al completo, prima della ripresa del campionato domenica a Cantù e in vista del rush finale della regular season, il club biancazzurro si trova a fare ancora i conti con il Covid 19: due elementi del gruppo squadra sono risultati positivi al virus dopo uno dei periodici test a cui cestisti, tecnici e altri componenti vengono sottoposti. A comunicarlo, ieri, la stessa società stessa con una nota. Si tratterebbe di due giocatori, anche se sui nomi viene mantenuto il riserbo, in rispetto alla privacy degli interessati. I due si trovano, fin da subito, in isolamento nelle rispettive abitazioni e aspetto prioritario le loro condizioni di salute non destano preoccupazioni: uno è del tutto asintomatico, l'altro manifesta solo qualche sintomo molto lieve.


SOTTO CONTROLLO

La situazione, naturalmente, è sotto stretta osservazione da parte dello staff medico di Tvb. Il resto della squadra, invece, come precisato dalla società, continuerà l'attività agonistica con tutte le precauzioni previste, effettuando controlli quotidiani. La positività è stata rilevata venerdì scorso con la consueta tornata di test rapidi, a quel punto è stato eseguito l'ulteriore accertamento tramite il tampone molecolare - non sarebbe la prima volta di falsi positivi che purtroppo ha confermato l'infezione. La De' Longhi aveva già dovuto affrontare dei casi di contagio nel proprio gruppo: poco prima dello scorso Natale erano stati colpiti il lungo diciottenne Vittorio Bartoli e il fisioterapista Riccardo Pietrobon. Anche allora, le ulteriori conseguenze erano state fortunatamente assenti o molto limitate e i due, trascorsa la necessaria quarantena e tornati negativi, avevano potuto riprendere senza problemi la propria attività. A questo proposito, non si tratta di una ricaduta, così come dal novero vanno esclusi Nicola Akele e Michal Sokolowski rientrati proprio ieri dalle gare di qualificazione agli Europei disputate con le rispettive nazionale bolle di Perm (in Russia) e Gliwice (in Polonia) e sottoposti a tampone appena sbarcati. Finora, comunque, Treviso Basket era stata assai meno toccata rispetto ai focolai scoppiati in altre squadre, pur avendo dovuto subire il rinvio di diversi match per le infezioni tra gli avversari. Quantomai improbabile che i due contagiati possano prendere parte alla trasferta di Desio, domenica contro Cantù: al di là di una negativizzazione lampo, dovrebbe poi sostenere le visite mediche per riottenere l'idoneità agonistica. «E' vero che adesso ci avviamo al rush finale della stagione e si spera di avere tutti a disposizione, tuttavia non c'è mai un momento migliore o peggiore per una cosa di questo tipo sottolinea il diesse Andrea Gracis -. Tutti sono sempre stati attenti nel rispettare le prescrizioni, purtroppo queste situazioni rientrano nel periodo a-normale che stiamo tutti vivendo». 


NIKOLIC

Aleksej, protagonista di un'eccellente stagione scorsa a Treviso, in prestito dal Partizan Belgrado, sarebbe in procinto di risolvere il contratto con i serbi. In questa annata, di fatto, non è mai sceso in campo, a causa del complicato recupero dall'intervento all'anca a cui si era sottoposto la scorsa estate e di altri problemi fisici. Anche per questo, oltre alla dichiarata volontà di misurarsi nelle coppe europee all'origine del rientro alla casa madre, ipotizzarne un ritorno nella Marca a breve è puro fantabasket. 


UDINESE

TVStasera alle 21, nella consueta rubrica Basket a NordEst, in diretta sul canale 110 dtt , sarà ospite in collegamento da Treviso coach Massimiliano Menetti: il capoallenatore sarà anche a disposizione del pubblico per le domande da casa. Insieme a lui e agli altri rappresentanti del basket triveneto, anche il responsabile comunicazione di Tvb Simone Fregonese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA