Automobilista ubriaco fa inversione a U e poi 21 km in contromano in A27: la Polizia lo bracca

Domenica 21 Novembre 2021
foto di repertorio
7

VITTORIO VENETO  - Automobilista ubriaco fa inversione di marcia in autostrada e percorre 21 chilometri contromano per poi accostare al casello, non prima di aver fatto un'altra pericolosissima inversione di marcia. Ed è lì che la polizia stradale lo ha braccato. Il clamoroso episodio è successo sabato sera, 20 novembre, lungo la A27 Venezia-Belluno, in direzione nord. Alle 22, S. C., 39enne di Pordenone era al volante della sua Skoda Octavia e viaggiava in direzione Belluno. All'altezza della galleria "Cave", nel territorio del comune di Ponte nelle Alpi, ha fatto un'inversione a u, percorrendo a ritroso la carreggiata, fino al casello di Vittorio Veneto sud: 21 chilometri di terrore per gli altri automobilisti. Una manovra scellerata immortalata dalle telecamere di sicurezza: dalla centrale operativa della polizia stradale è subito scattato l'allarme. Il traffico ridotto e i rallentamenti disposti dalla polizia stradale hanno scongiurato il peggio: nessun incidente. L'automobilista indisciplinato, arrivato in prossimità del casello ha girato di nuovo la macchina e si è fermato sulla corsia di emergenza. Raggiunto dagli agenti che lo hanno sottoposto subito ad alcoltest: il 39enne aveva un tasso alcolemico di 2 grammi di alcol per litro di sangue, ben 4 volte oltre il limite. E' scattata quindi la denuncia per guida in stato di ebbrezza, con revoca della patente e fermo dell'auto per tre mesi. Gli sono state contestate inoltre numerose infrazioni al codice della strada, a partire dalla guida contromano in autostrada: condotte che prevedono multe salate, dai 2.500 euro in su.

Ultimo aggiornamento: 22 Novembre, 08:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA