Panic Botton sugli autobus: in caso di allarme le immagini in diretta alla questura

Mercoledì 10 Novembre 2021
Panic Botton sugli autobus: in caso di allarme le immagini in diretta alla questura

TREVISO - Mobilità di Marca (Mom), l'azienda del trasporto pubblico di Treviso, installerà a bordo dei propri bus un pulsante che attiverà i monitor della centrale operativa
della Questura
per visionare in diretta le immagini delle telecamere interne, in caso di situazioni critiche.
Il progetto, chiamato «Panic Botton», al momento riguarda 67 autobus della flotta in servizio, 28 in ambito urbano e 39 su linee extraurbane, a bordo dei quali è stato installato il sistema di videosorveglianza digitale «Streamax», provvisto di una consolle di comando con integrato il pulsante di allarme. Oltre agli autobus, l'investimento tecnologico riguarda anche la rete digitale per la trasmissione dati alla Sala Controllo Esercizio di Mom e alla Sala Operativa della Questura di Treviso.
«La presenza di telecamere a bordo - spiega il Presidente di Mom, Giacomo Colladon - non è una novità, ma finora le registrazioni potevano essere visionate solo a posteriori. Ora, in caso di pericolo reale per il personale di bordo e per i passeggeri, l'autista può attivare l'allarme premendo semplicemente un bottone e le immagini vengono trasmesse
direttamente anche alle forze dell'ordine. Anche a seguito delle recenti aggressioni di nostro personale, abbiamo messo in campo una risposta concreta ed efficace».
Mom punta all'estensione su tutta la propria flotta di quasi 500 autobus dei sistemi di videosorveglianza. La collaborazione potrà essere estesa anche ad altre forze dell'ordine presenti sul territorio.

Ultimo aggiornamento: 15:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA