Emergenza al Marco Polo, atterraggio di fortuna: lo scalo chiuso oltre 3 ore

Martedì 7 Marzo 2017
L'aeroporto Marco Polo chiuso per emergenza

TESSERA - Atterraggio di emergenza all'aeroporto Marco Polo di Venezia. Attorno alle 15 di oggi, martedì 7 marzo, un piccolo aereo privato piper con il solo equipaggio a bordo (un pilota polacco e una sua connazionale) ha eseguito la manovra d'emergenza atterrando senza carrello. I due sono usciti dall'abitacolo che è stato immediatamente circondato dai mezzi dei pompieri, ma non ha preso fuoco. Le pompe d'acqua dei vigili del fuoco sono comunque entrate in azione sul velivolo.
 

 

Il Piper Pa-146, modello 'Sp-Knt' proveniva dalla Slovacchia e sarebbe dovuto atterrare a Treviso, ma il pilota si è reso conto di alcuni problemi legati al carrello che non usciva. Ha quindi ritenuto opportuno richiedere l'atterraggio di emergenza al Marco Polo in quanto più attrezzato. L'aereo è atterrato senza il carrello ed è stato circondato dai vigili del fuoco per sicurezza. L'Ansv, che ha aperto l'inchiesta di sicurezza sull'evento, ha autorizzato la rimozione del velivolo. Lo scalo di Tessera è stato chiuso per tre ore, tornando operativo attorno alle 18. 

Tutti i particolari sul Gazzettino dell'8 marzo

Ultimo aggiornamento: 19:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci