Malore in municipio: Marta muore a 44 anni, era impiegata all'Anagrafe

Venerdì 26 Febbraio 2021 di Gabriele Zanchin
Malore in municipio: Marta muore a 44 anni, era impiegata all'Anagrafe

ASOLO - Un grave lutto ha colpito il Municipio di Asolo. È venuta a mancare improvvisamente la dipendente comunale Marta Meneghini di 44 anni, impiegata all'ufficio anagrafe. La morte ieri dopo un malore che l'aveva colpita nella mattinata di lunedì proprio mentre si trovava al lavoro. Subito i colleghi avevano cercato di rianimarla ma inutilmente tanto che hanno dovuto chiamare il Suem 118 che ha fatto alzare il volo l'elicottero per trasportare d'urgenza la donna al Ca' Foncello di Treviso. Le sue condizioni sono erano apparse subito gravissime e inutili sono stati i tentativi dei medici. Purtroppo per Marta Meneghini, residente a Romano d'Ezzelino (VI), sposata e madre di un figlio di 18 anni, non c'è stato nulla da fare. La gravità del quadro clinico era tale da rendere vano ogni tentativo per salvarla. Dopo tre giorni di nel reparto di Terapia intensiva, la 44enne è deceduta nella tarda serata di mercoledì. La famiglia, con gesto di grande generosità, ha acconsentito alla donazione degli organi. Meneghini era dipendente del Comune di Asolo da poco più di un anno, prima aveva lavorato al Comune di Cornuda. «Marta era una persona solare, preparata, diligente e sempre disponibile a partecipare ai processi di innovazione degli uffici comunali - dichiara il sindaco Mauro Migliorini - Era bene inserita non solo nell'Ufficio Anagrafe e aveva buonissimi rapporti con tutti i colleghi. Esprimo la mia vicinanza, quella dell'amministrazione, dei dipendenti comunali e di tutta la cittadinanza di Asolo al marito Roberto e al figlio Leonardo». La notizia della morte di Marta Meneghini ha fatto in breve il giro del Comune e in molti, nonostante fosse ad Asolo da poco più di un anno, la conoscevano e l'apprezzavano per la sua disponibilità.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA