Asfissiata dal fumo: badante muore per una sigaretta lasciata accesa

PER APPROFONDIRE: donna, incendio, moriago, morta, vigili del fuoco
Asfissiata dal fumo: badante muore
per una sigaretta lasciata accesa

di Diego Berti

MORIAGO - Tragedia poco prima di mezzanotte di venerdì in un'abitazione di Moriago dove si è sviluppato un incendio. La donna che vi abitava avrebbe  lasciato una sigaretta accesa (e non acceso il camino per scaldarsi, come pareva in un primo momento) e le coperte con cui si riparava dal freddo hanno preso fuoco: subito il piano terra della piccola casa è stato invaso dal fumo. Lei ha tentato disperatamente di spegnere le fiamme, ma ha inalato i fumi. E questo si è rivelato per lei fatale. È morta così una colombiana 53enne,  Betty Ronquillo Zuniga, che lavorava come badante: in paese la conoscevano tutti. A dare l'allarme gli inquilini che vivono  al piano superiore dello stabile.
 
 


Il marito viveva a Roma (anche lei risulta domiciliata nella Capitale) e lei si era installata nella casa di via Roma nell'autunno scorso. L'aveva presa in affitto per un mese. Ieri sera la tragedia. La sigaretta, il fumo e il tentativo di spegnere quelle fiamme. In terra i pompieri, intervenuti per aprire la porta chiusa dall'interno, hanno trovato molta acqua. Segno che la colombiana aveva cercato di domare le fiamme.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 23 Febbraio 2019, 05:03






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Asfissiata dal fumo: badante muore per una sigaretta lasciata accesa
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-02-23 16:06:29
Ma sempre notizie di disgrazie. Qualche bella notizia, mai vero?