Preso mentre forza la finestra, i carabinieri chiamati da una 84enne. In manette 25enne vicentino

Giovedì 24 Novembre 2022 di Redazione Web
Ladro fermato mentre entra in una casa: guanti, berrettino, grimaldelli e un lenzuolo da usare come sacco per il bottino
6

CASTELFRANCO - Ancora un intervento dei carabinieri trevigiani che hanno arrestato un ladro mentre si stava introducendo in una casa dopo aver forzato una finestra. Cercava di entrare in casa di un'anziana, lei lo ha fatto arrestare. Beccato in flagrante 25enne dimorante in provincia di Vicenza. Sequestrati grimaldelli, guanti e un lenzuolo che avrebbe usato a mo' di sacco per portare via il bottino.

Nelle ore precedenti, in collaborazione con i colleghi veneziani, i militari avevano intercettato e bloccato una vettura di grossa cilindrata segnalata in provincia di Treviso, perché sospettata di essere in uso a malviventi dediti ai reati predatori: a uno degli occupanti sono stati contestati i reati di resistenza a pubblico ufficiale, ricettazione e possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli in concorso.

Nella serata di ieri, 23 novembre, è scattata la nuova operazione, estremamente tempestiva. A Castelfranco Veneto i carabinieri hanno tratto in arresto in flagranza di reato un 25enne di origini moldave dimorante nel Vicentino già noto alle forze dell’ordine.

Pattuglie di militari dell’Arma stavano già svolgendo un servizio di prevenzione in una zona residenziale di Castelfranco quando sono stati allertati per un tentativo di furto in atto dalla centrale operativa 112 cui era giunta la telefonata di allarme di una donna 84enne che aveva udito rumori sospetti provenire da una delle finestre dell’abitazione. Lo straniero è stato bloccato dai carabinieri mentre effettivamente stava tentando di irrompere all’interno dell’abitazione della pensionata, dopo aver forzato una finestra utilizzando un cacciavite e una leva in ferro, attrezzi sequestrati assieme a un paio di guanti e ad un lenzuolo bianco che probabilmente sarebbe servito per “contenere” il bottino asportato.

L'arrestato è stato trattenuto in camera di sicurezza in attesa del giudizio direttissimo: in tribunale di Treviso deve rispondere delle contestazioni di tentato furto aggravato in abitazione e possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli. Ulteriori indagini sono in corso, finalizzate a riscontrare eventuali responsabilità dell'indagato in ordine ad altri analoghi reati.

Ultimo aggiornamento: 25 Novembre, 09:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci