Giovedì 22 Novembre 2018, 09:23

Appalti truccati, indagini anche sulla nuova pista dell'aeroporto di Treviso

PER APPROFONDIRE: aertre, appalti, canova, pista, treviso
Appalti truccati, indagini anche sulla  nuova pista dell'aeroporto di Treviso

di Paolo Calia

TREVISO - C'è anche Aertre nella lista delle società finite nel mirino della Guardia di Finanza e della procura di Gorizia per l'operazione Grande Tagliamento, incentrata sulla regolarità di decine di appalti per la realizzazione di opere pubbliche sparse dal Friuli alla Sicilia.

SCATTA L'OPERAZIONE TAGLIAMENTO Appalti truccati di opere a Nordest: tra i reati associazione a delinquere

Dentro c'è di tutto: manutenzione e costruzione di strade, autostrade, ponti, viadotti, cavalcavia, sottopassi, gallerie, piste aeroportuali, edifici, opere fluviali e di sistemazione idraulica, acquedotti, gasdotti, opere marittime e lavori di dragaggio, impianti di bonifica e protezione ambientale. Si parla di interventi per un miliardo di euro complessivo.

NEL MIRINO Dagli aeroporti alle autostrade: la lista degli enti perquisiti
 


Treviso entra in questa maxi operazione per la pista dell'aeroporto Canova, completamente rifatta nel 2011 e poi ulteriormente sistemata nel 2017. Nella sede di Aertre non c'è stata alcuna perquisizione da parte delle fiamme gialle, ma è arrivata la richiesta di mettere a
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Appalti truccati, indagini anche sulla nuova pista dell'aeroporto di Treviso
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2018-11-23 08:11:37
chissa che non si scopra che anche l'aeroporto è abusivo ... o costruito senza tutti i permessi.. non sia mai, non si potrà toccare la gallina dalle uova d'oro (di marchi e della save) a danno degli abitanti di treviso e hinterland
2018-11-22 17:59:09
Andate fino in fondo, a tutti i livelli e connivenze, qualcuno comincierà finalmente a tremare. GdF Gorizia sei tutti gli italiani e veneti onesti!
2018-11-22 17:56:55
E' partito tutto da una strad Gorizia, e naturalmente i nostri eroi ci si sono fiondati a metter subito sulla graticola la Serracchiani (grande), come la inesistente portavoce del PD che percepiva 120000 euro all'anno, e adesso che da quella stradina si è arrivati in Veneto da Zaia, e pare che qua ci sia il grosso delle indagini, dicevo adesso tutti zitti e mosca, è proprio amore cieco.
2018-11-22 16:01:16
Sono convinto che la corruzione dilaghi in tutti i paesi del mondo. Ma in Italia e' una sequenza raccapricciante. Tra l'altro si spiega anche quandi si assiste a famiglie che hanno tre auto e due motorini, famiglie che posseggono un motoscafo con fuoribordo gigasnti, famiglie che forniscono ai figli adolescenti paghette mensili che un operaio in un mese di duro lavoro si sogna. Fra evasori e corrotti, andiamo proprio a gonfie vele.
2018-11-22 10:11:08
Segna enrico, segna....hahahahahahahahahahahaa...che bel nord-est..hahahahahahaha...ciao enrioco..ciao..P.S.: VERGOGNA!!!! ciao.