Divergenze sui progetti futuri, Alessandro Benetton si dimette dal cda

Divergenze sul futuro, Alessandro Benetton si dimette dal cda
TREVISO - Alessandro Benetton si è dimesso dal cda di Benetton Group. Un passo che probabilmente verrà ufficializzato domani.
Il figlio di Luciano Benetton abbandona l'azienda di famiglia dopo essere stato presidente esecutivo sino al 2013. All'origine della decisione dell'imprenditore cinquantenne la mancata condivisione sui progetti futuri dell'azienda di Ponzano Veneto. Alessandro sarebbe infatti contrario alla ristrutturazione aziendale e favorevole a un rilancio del marchio storico. Un ulteriore colpo agli equilibri storici della famiglia già messi a dura prova dopo la scissione in tre parti dell'azienda dividendola tra la parte industriale, quella immobiliare e il retail. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 27 Novembre 2016, 12:26






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Divergenze sui progetti futuri, Alessandro Benetton si dimette dal cda
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2016-11-28 13:09:43
zaia che dice?
2016-11-28 11:25:08
Solo l┬┤italiano Oliviero Toscani pu├▓ salvare la ditta italiana Benettone. Hahahahaha!!!!!!!!!!!!!!!
2016-11-28 08:03:36
forse che la delocalizzaizone tanto amata dagli imprenditori veneti non d├á i suoi frutti? forse che il made in bangladesh o thailandia non tira pi├╣ come invece era il made in "marca trevigiana" di un tempo? o forse ├Ę tutta una scusa, vuole entrare in politica, cos├Č per garantirsi una pensione senza faticare troppo
2016-11-28 00:48:36
vuole godersi i soldi ora (derivati dai margini dell'azionariato), finch'├Ę ggiovane, piuttosto di continuare ad investire i guadagni, lasciando poi agli eredi un'azienda florida, competitiva e proiettata al futuro come ha fatto suo padre Luciano, con spirito lungimirante.
2016-11-27 21:55:51
Forse ai Benetton conviene chiamare un erede di Ortega, mi pare che ci sappiano fare. Peccato per un nome che rappresentava il Made in Veneto nel mondo!