Resana. 25enne aggredita, si barrica in auto e suona il clacson: è caccia al molestatore

Martedì 27 Settembre 2022
Donna aggredita in auto
1

RESANA - Aggressione all'alba di ieri, 26 settembre a Resana lungo via Molinella. Stando alle prime ricostruzioni il movente sarebbe di natura sessuale. L'aggressore è un uomo sui 40 anni di nazionalità albanese che ha preso di mira una connazionale costringendola a fermarsi e minacciandola con una pistola avvolta in un asciugamano. 

L'aggressione

La ragazza di 25 anni era a bordo della sua auto poco dopo le 7.30 di ieri mattina, ed è stata bloccata dal maniaco. L'uomo l'ha costretta a fermarsi e l'ha minacciata con una pistola coperta da uno straccio rompendo anche il finestrino della macchina dove la donna si era  chiusa. E da lì ha iniziato a strattonarla per convincerla a seguirlo con l'intenzione di avere un rapporto sessuale con lei. In preda al panico, ha iniziato a suonare il clacson ripetutamente e ha costretto l'uomo a fuggire a bordo di un'altra auto con targa romena che aveva lasciato parcheggiata nei dintorni. 

I soccorsi

Attirati dal suono ripetuto del clacson, alcuni residenti e passanti si sono allarmati e hanno chiamato il 112 e i sanitari del Suem 118. La giovane è stata portata in Pronto soccorso per gli accertamenti del caso. 

Ai soccorritori, la ragazza avrebbe riferito di essere stata abusata più volte da lui. Ieri mattina, l'ultimo episodio. Le forze dell'ordine sono al lavoro per trovare l'aggressore. 

Ultimo aggiornamento: 13:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci