Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Entra in Fonderia e aggredisce gli operai per riavere i soldi di un lavoro fatto 3 anni prima: 38enne arrestato

Lunedì 27 Giugno 2022 di Lucia Russo
Fonderia intervenuti i carabinieri per sedare un'aggressione

MONTEBELLUNA - Entra in fonderia e minaccia gli operai: albanese 38enne arrestato. I Carabinieri sono intervenuti questa mattina, 27 giugno, e hanno arrestato un uomo di Montebelluna (residente anagraficamente a Livorno) per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e minacce aggravate ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza su persone. Il fatto accaduto intorno alle 9.30 ha visto una pattuglia impegnata in via Cal Piccola a Montebelluna, in Fonderia, dove lo sconosciuto si è introdotto indebitamente dentro al capannone iniziando ad aggredire i persenti con degli oggetti di acciaio. All'arrivo dei militari, l'uomo non si è fermato e ha continuato ad aggredire gli operai e si è scagliato anche contro i carabinieri che si erano messi tra due operai. Una volta riportata la calma, i militari hanno compreso che il motivo dell’aggressione, sarebbe riconducibile ad un debito lavorativo risalente a circa 3 anni prima. In conseguenza dell’aggressione uno dei due operai ha riportato un trauma contusivo facciale, giudicato guaribile in 15 giorni, dai sanitari dell’ospedale di Montebelluna. L’albanese, già  pluripregiudicato per delitti contro la persona, il patrimonio ed in materia di armi, è stato associato al carcere di Treviso.

.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci