Picchia la moglie davanti alla loro bambina: 51enne cacciato da casa per la nuova direttiva sull'emergenza sanitaria

Venerdì 17 Aprile 2020
TRENTO -  Violenze e maltrattamenti nei confronti della moglie e davanti alla loro bambina. Questa volta, però, è stato l'uomo, un 51enne trentino, a dover andar via di casa, grazie all'intervento di forze dell'ordine e magistratura. Per la prima volta è stata infatti applicata la direttiva emessa a marzo dal procuratore di Trento, Sandro Raimondi, che, vista l'emergenza sanitaria in corso e al fine di tutelare le vittime, stabilisce che non debba essere la donna maltrattata a lasciare l'abitazione, bensì l'uomo autore delle violenze.

Così, su richiesta della pm, Patrizia Foiera, il gip Enrico Borrelli ha disposto che fosse il marito della vittima ad andarsene. Per lui è inoltre scattato il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla moglie e dalla bambina. L'uomo è stato ospitato per una notte in un bed & breakfast e ha poi trovato una sistemazione da alcuni parenti.  Ultimo aggiornamento: 16:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA