Banconote da 50 euro riprodotte con un liquido speciale: negoziante non ci casca, 2 denunce

Venerdì 24 Gennaio 2020
Banconote da 50 euro riprodotte con il liquido speciale, ma il negoziante non ci casca
2
TRENTO - Tentano di vendere un metodo per riprodurre le banconote al gestore di un esercizio commerciale: due persone, entrambe straniere, denunciate per truffa dai Carabinieri di Treno. I due si sono presentati al negozio di alimentari e hanno prospettato al proprietario un nuovo metodo per produrre denaro, mediante una procedura chimica innovativa: l'utilizzo di un particolare composto liquido, prodotto da scienziati di fama mondiale, che sarebbe stato in grado di trasferire inchiostro e immagine di banconote vere, nella fattispecie da 50 euro, su fogli di carta pre-trattati, con un risultato eccellente, tanto da farli diventare identici alle originali.

Il commerciante, colto da dubbi, ha preso tempo e con la scusa di dover riflettere, ritenendo l'offerta non proprio legittima ha richiesto l'intervento dei Carabinieri, cui ha riferito l'accaduto. All'appuntamento, dunque, si è fatto trovare con il personale della sezione operativa di Trento e i Carabinieri della stazione dell'altopiano della Vigolana che, a Gardolo, hanno fermato e identificato i due uomini del Camerun, residenti a Ferrara, che avevano al seguito tutta l'attrezzatura presentata al negoziante e necessaria per proporre un semplice «trucco ammaliante», che, eseguito con grande abilità manipolatrice, aveva consentito alla coppia di realizzare la «duplicazione del denaro», previo una semplice sostituzione di ordinari fogli di carta, con altrettante banconote vere, senza che la vittima se ne accorgesse.
Ultimo aggiornamento: 25 Gennaio, 09:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA