Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

West Nile, il Comune distribuisce 1500 confezioni di pastiglie anti-zanzare

Mercoledì 17 Agosto 2022
Una confezione di pastiglie con le larve delle zanzare

ROVIGO - Non bastasse l’attenzione richiesta per la pandemia da Covid-19, quest’anno il Veneto e di conseguenza il Polesine, sono tornati a fare i conti con il virus West Nile. Per quanto sia un virus meno diffuso e meno pericoloso per la maggioranza delle persone, il solo fatto che ci sia chi rischia la vita richiama tutti a dover attuare quegli accorgimenti utili a proteggere se stessi e gli altri.
Così il Comune tiene alta la guardia su questo fronte, spiega l’assessore all’Ambiente Dina Merlo, che ricorda come «nelle ultime settimane si sono riscontrati forti aumenti dei casi accertati di infezione da West Nile Virus nell’uomo, in particolare nell’ultimo bollettino della Regione, 136 casi accertati a livello veneto, dei quali 76 nella provincia di Padova e 15 in quella di Rovigo. Non sono stati segnalati dall’Ulss 5 focolai di infezione nel capoluogo, ma il problema è diventato particolarmente preoccupante con i primi tre casi mortali in Veneto segnalati sempre in provincia di Padova, dove si è registrato il maggior numero di focolai, accendendo l’attenzione dei cittadini nella ricerca di ulteriori informazioni sulla prevenzione e sulle modalità di trasmissione, che è quella della puntura di zanzare notturne infette. Nella maggior parte dei casi non dà sintomi, ma in persone anziane o immunocompromesse può dare origine a malattia grave».

NUOVI TRATTAMENTI

Merlo ricorda che «quest’anno il clima particolarmente caldo e siccitoso ha anticipato la comparsa dei primi casi. Il problema è stato affrontato in modo organico e integrato anche in un incontro promosso dal prefetto con Ulss 5, Consorzio di bonifica Provincia e i principali Comuni, compreso Rovigo». Quest’ultimo, dopo avere avuto a metà luglio la comunicazione della comparsa dei primi casi di virus riscontrati nei monitoraggi, «su autorizzazione dell’Ulss 5 ha avviato la campagna di trattamenti adulticidi per contenere le zanzare, secondo le norme operative dettate dalla Regione che prevede siano attuabili solo dopo avere riscontrato i primi casi effettivi. I trattamenti sono in corso dalla terza settimana di luglio, a intervalli regolari secondo il protocollo, su aree verdi comunali urbane e nelle frazioni, giardini scolastici e spazi ove si svolgano servizi di animazione e spettacoli serali».
L’assessore aggiunge che «il Comune da quattro anni ha adottato un servizio di disinfestazione preventivo per il contenimento dello sviluppo delle zanzare in ambito urbano coordinato con l’Ulss 5, secondo le indicazioni del Piano Nazionale di prevenzione e con le modalità operative fissate dalle linee guida della Regione. Il territorio comunale, quindi, è sottoposto al progetto di disinfestazione larvicida, attuato dall’Ulss 5 sulle aree pubbliche urbane e peri-urbane e consiste in cicli di trattamenti nelle caditoie stradali e nei fossati delle aree periurbane, con piani periodici di controllo, da aprile a ottobre».

ANTILARVALI GRATIS

Palazzo Nodari, poi, ha messo a disposizione dei cittadini gratuitamente prodotti antilarvali specifici che possono essere utilizzati nelle aree private. «Sono state distribuite circa 1.500 confezioni a partire da maggio e fino ai primi di agosto, ora è stata attivata la nuova fornitura che sarà disponibile a breve. I residenti possono ritirare il prodotto agli uffici della Sezione Ambiente previo appuntamento, telefonando al numero 0425/206442 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12».

Ultimo aggiornamento: 07:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci