Andrea, 33 anni, lascia la divisa da vigile urbano per fare l'infermiere e dedicarsi ai pazienti Covid

Sabato 23 Gennaio 2021
Andrea Zampini
1

Occhiobello - Un anno di servizio come maresciallo infermiere nell'ambito del piano di vaccinazione contro il Covid-19 affidato ai corpi sanitari delle Forze armate. Andrea Zampini, 33 anni, dipendente del Comune di Occhiobello come agente della Polizia locale e una laurea in Infermieristica, ha superato le selezioni ed è stato chiamato al Distretto militare di Padova. Una grande soddisfazione per Andrea, che rimarrà dipendente del Comune in aspettativa non retribuita. «Il nostro dipendente ha seguito un percorso di formazione e farà quindi parte dei corpi sanitari delle Forze armate che si occuperanno di una parte delle vaccinazioni a partire dal personale sanitario militare», fanno sapere in municipio. Il servizio come maresciallo infermiere durerà un anno, al termine del quale Zampini potrà tornare al comando di Occhiobello dove era arrivato lo scorso anno. Il sindaco Sondra Coizzi e l'assessore alla Polizia locale Enrico Leccese augurano ad Andrea di svolgere il suo impegno con successo e gratificazione: «Lo spirito di servizio col quale l'agente Zampini si è dedicato all'aiuto della popolazione contro il Coronavirus sottolineano in Comune - gli fa onore, e con orgoglio il Comune di Occhiobello esprime soddisfazione per avere nelle proprie forze agenti così motivati e altruisti.
J. Cav.

Ultimo aggiornamento: 11:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA