Badia Polesine. "Versi in abbazia" esalta i valori della poesia. Ecco tutti i premiati

Martedì 28 Maggio 2024 di Federico Rossi
Il gruppo di autori premiati a "Versi in abbazia"

BADIA POLESINE (ROVIGO) - Sala Soffiantini a Badia gremita per la premiazione del sesto concorso nazionale di poesia “Versi in abbazia”, dedicata alla memoria di Clemente Quaglio, organizzata da Comune e Biblioteca. Nel corso cerimonia tra gli interventi quello di Eugenia Nardone, presidente della giuria, e di Emanuela Bassan del Comitato biblioteca, che hanno anticipato la consegna degli attestati ai vincitori, suddivisi nelle sezioni Adulti e Under 21 e nei due spazi per i ragazzi della secondaria di primo grado e le classi della primaria.
«Versi in abbazia è per il Comune uno degli eventi culturali più importanti per partecipazione de per la possibilità di far conoscere Badia - ha detto l'assessore Valeria Targa in Vangadizza - È un concorso impegnativo dal punto di vista organizzativo, i ringraziamenti vanno alla giuria e a quanti hanno collaborato».

RICONOSCIMENTI
Tra gli adulti il primo premio è andato a Giancarmine Fiume della provincia di Como con "Padre mostro", ha superato Federica Savio coni "L'attesa" e Norberto Mazzzucchelli con "Il sonetto"; menzioni speciali per Beatrice Baiocchi e Stefano Peressini.

La categoria Under 21 ha visto primeggiare Vittoria Prazzoli della provincia di Piacenza con "Briciole", seguita da Lucia Benedetta Iantosca ("Euridice") e Ilaria Salucci ("Dismorfia"), menzioni per Ivan Ceppi e Erika Elisa Cappellari. Nella sezione dedicata alla primaria ha svettato la quarta A del Comprensivo 3 di Bassano, (terza la quarta B), in un podio completato da Denis Gabriel Sorodoc (secondo) della quinta C del Comprensivo Badia-Trecenta. La menzione, in questo caso, è stata data a due allievi del "Badia-Trecenta": Jacopo Brancaleoni e Cecilia Barotti della quinta C. Tra le secondarie di primo grado, infine, il protagonista è stato l'Istituto comprensivo di Ponte Valtellina (Sondrio) che con la terza A si è posizionato sui tre gradini del podio con Chiara Pastori, Giulia Morcelli e Ginevra Flematti e ottenuto una menzione con Greta Montefiori.

La giornata, conclusa con un buffet allestito dall'Ipsaa Bellini di Trecenta. È stata anche occasione per far conoscere i monumenti del centro. Prima della cerimonia, sono stati organizzati tour in abbazia, in teatro e alla Collezione Balzan. È stato possibile visitare una mostra, all'ingresso del chiostro, dedicata alla figura di Clemente Quaglio, il badiese originario di Villa D'Adige che a San Paolo del Brasile fondò una scuola sperimentale. La sua vita e le sue opere sono state ricordate da Valeria Duò, che ha curato una ricerca su questo cittadino.


I NUOVI ORARI
Chiusa il concorso, la Biblioteca civica si prepara ad accogliere gli utenti con nuovi orari dal 1° giugno. Come annuncia un decreto pubblicato dagli uffici di piazza Vittorio Emanuele II, si è constatata la necessità di modificare l’orario "per permettere una maggiore tempestività di riscontro alle crescenti richieste di visite guidate presentate dalle varie scuole e agevolare gli studenti che necessitano di accedere alle risorse della biblioteca per lo studio pomeridiano”. I nuovi orari saranno i seguenti: lunedì, martedì e giovedì pomeriggio dalle 14.30 alle 18.30 e il venerdì e sabato mattina, dalle 9.30 alle 12.30. Di mercoledì la biblioteca sarà attiva sia la mattina che il pomeriggio.
 

Ultimo aggiornamento: 17:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci