Raffica di furti all'imbrunire, abitazioni a soqquadro e razzia di oro e preziosi

Domenica 17 Gennaio 2021 di Anna Nani
TAGLIO DI PO Malviventi in azione e abitazioni messe a soqquadro in paese
1

TAGLIO DI PO Nel tardo pomeriggio di mercoledì i ladri si sono dati da fare a Taglio di Po. Più di un’abitazione è stata visitata dai malfattori che hanno fatto razzia di quanto hanno trovato sul loro cammino. La zona presa di mira è quella nelle vicinanze dell’acquedotto nei pressi di via Milite Ignoto. A raccontare la propria esperienza è A.M. che rincasando a casa con il marito ed il proprio figlioletto ha fatto l’amara scoperta. «Sono uscita verso le 16 per tornare attorno alle 18 – racconta la donna -. Ho portato mio figlio a fare una passeggiata lungo l’argine, poi abbiamo fatto alcune commissioni. Mio marito è venuto a prenderci dai nonni e siamo rientrati insieme. Appena entrati ho notato subito che la porta finestra era aperta: impossibile che l’avessi scordata dato che abbiamo due gatti che non escono mai di casa».
PEDINAMENTO
Un’abitudine che hanno preso da un po’ di tempo come sottolinea la derubata: «Il mio bambino mi ha detto che aveva la sensazione di essere seguito, forse ci stavano tenendo d’occhio da un po’». Facendo un giro al piano terra la coppia ha notato come fosse aperta anche la finestra della cucina: il vetro era stato rotto. L’abitazione è dotata di vetri antisfondamento che però non hanno fermato i topi d’appartamento che molto probabilmente hanno messo in atto una variante della tecnica del forellino. Approfittando dell’assenza dei proprietari con il trapano hanno fatto un buco nel vetro, da lì sono riusciti a forare l’infisso in Pvc all’altezza della maniglia, con un apposito arnese hanno smosso la serratura facendola ruotare per attivare il meccanismo di apertura. 
RAZZIA DI ORO
«Siamo andati subito a controllare nel reparto notte scoprendo che avevano portato via tutto l’oro – continua ancora la vittima -. Non teniamo per abitudine soldi in casa. Hanno messo a soqquadro soltanto la nostra camera da letto e lo studio, chissà cosa cercavano. Fortunatamente non sono entrati nella stanza del bambino».
In giro per casa i quadri rovesciati forse per cercare una cassaforte che non c’era. «Hanno rovesciato tutta la bigiotteria selezionando cosa fosse di valore da cosa no. Nel trambusto hanno saltato una collanina che mi aveva regalato mio marito e la mia fede, le uniche due cose che si sono salvate».
Immediata la chiamata ai Carabinieri che sono prontamente intervenuti per fare i rilievi del caso e sentire i vicini se avessero sentito o visto qualcosa. “Una delle vicine era tornata dalla parrucchiera verso le 16 e un’altra dalla passeggiata col cane verso le 17 – rimarca ancora la signora -. Si presume che abbiano agito tra le 17 e le 18. Ho sentito dire che hanno fatto visita anche ad un’altra famiglia di una via laterale. Ormai non c’è più nulla da portare via, ma la paura resta».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimo aggiornamento: 13:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA