Ventinovenne scompare: «La faccio finita». Ricerche con i sommozzatori

Giovedì 9 Marzo 2017
I mezzi dei pompieri in arrivo nell'azienda in cui lavorava il giovane scomparso
ROVIGO - Non è più rientrato in azienda dopo la pausa del pranzo. E quando lo zio, con cui lavora come idraulico, ha aperto la portiera dell’auto del ragazzo, parcheggiata davanti alla sede, ha letto terrorizzato i biglietti abbandonati sul cruscotto in cui il giovane annunciava l’intenzione di togliersi la vita.

In tarda serata le ricerche, con l’ausilio dei sommozzatori dei Vigili del Fuoco lungo il Ceresolo e con i cani molecolari nelle campagne, sono state sospese per l’oscurità. Riprenderanno oggi con l’ausilio anche dell’elicottero nell’area compresa tra Sarzano e San Martino di Venezze, dove risiede il 29enne scomparso.

I dettagli nell'edizione di Rovigo de Il Gazzettino in edicola venerdì 10 marzo 2017 Ultimo aggiornamento: 10 Marzo, 11:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci