La FemiCz Rugby Rovigo annuncia il ritorno del pilone Nicola Bibi Quaglio

Giovedì 8 Luglio 2021 di Ivan Malfatto
Nicola Quaglio

ROVIGO - La FemiCz Rugby Rovigo annuncia il ritorno del pilone Nicola Bibi Quaglio. Massimo Brunello e Mattia Dolcetto alla guida dell'Italia under 20 fanno tremare l'Irlanda nel 4° turno del Sei Nazioni di categoria.
La giornata ovale rodigina si è sviluppata fra queste due notizie con in mezzo una terza. Il nuovo allenatore rossoblù Allister Coetzee in Coppa d'Africa con la Namibia ha travolto come prevedibile 52-10 il Madagascar salvando le chance di qualificazione alla Coppa del Mondo. Nel primo incontro del triangolare, infatti, Coetzee ha debuttato con una meno prevedibile sconfitta 24-13 con i padroni di casa della Costa d'Avorio, contro la quale i namibiani non perdevano dal 1994. Non il migliore dei debutti per il consulente della Namibia, come lo definisce la FemiCz, o il ct, come lo definisce la federazione namibiana. Un contrasto su cui non fa chiarezza World Rugby. Sul suo sito intervista Coetzee in qualità di successore di Phil Davies, precedente allenatore, ma non lo chiama mai ct. Lunedì Coetzee sarà a Rovigo per iniziare la stagione con i Bersaglieri

QUI BIBI QUAGLIO
Intanto Rovigo ha ufficializzato con Quaglio il primo acquisto, dopo averlo fatto con la lista dei 15 giocatori partenti sui 37 della stagione tricolore. Il pilone sinistro classe 91 torna Rovigo dopo 5 anni al Benetton in Pro 14. Chiudere la carriera in Top 10 nella sua città, nel club dove è cresciuto, con i compagni Lubian e Ferro, insieme ai quali ha vinto lo scudetto 2016. Bibi nel frattempo ha messo insieme anche 14 presenze con l'Italia debuttando, curiosità, nella storica vittoria di Firenze 2016 contro il Sudafrica sulla panchina della quale sedeva il suo futuro allenatore Coetzee.
«A distanza di 5 anni, dopo una bellissima esperienza alla Benetton - commenta Quaglio - torno ad indossare la maglia rossoblù. Una sfida importante per me, ma soprattutto un'emozione grandissima. Ringrazio il presidente Zambelli e la società, una fiducia nei miei confronti sempre dimostrata in tanti anni. Giocare per Rovigo mi permetterà di essere presente quotidianamente nell'azienda familiare e conciliare questa mia opportunità. Un saluto ai tifosi rossoblù».

QUI BRUNELLO & DOLCETTO
All'Arms Park di Cardiff l'Italia under 20 ha perso 30-23 contro l'Irlanda dopo aver chiuso in vantaggio 23-12 il primo tempo. Gli azzurrini di Brunello e Dolcetto sono stati in partita fino al 79', quando un piazzato ha fissato il divario in 7 punti. Fino a quel momento sarebbe bastata un'altra meta (ne hanno segnate 3) per vincere e scrivere la storia. In 22 anni di torneo l'Italia non ha mai battuto l'Irlanda. Il miglior risultato è un pareggio nel 2013. I due tecnici rodigini hanno costruito una nazionale completa in tutti i reparti e le situazioni di gioco, solida in difesa (è la squadra che ha subito meno mete, 6) , finora sempre alla pari dei rivali nelle sconfitte (13-11 Francia, 25-8 Galles le altre) e vittoriosa 43-3 sulla Scozia. Si è distinto in seconda linea Nicola Piantella, il probabile sostituto di Canali nella prossima stagione. Non ha giocato invece Riccardo Andreoli, l'altro acquisto rossoblù nel reparto.
 

Ultimo aggiornamento: 12:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA