Rovigo Racconta non si ferma, festival letterario rimandato a fine agosto

Sabato 28 Marzo 2020 di Sofia Teresa Bisi
L'edizione 2019 di Rovigo Racconta in piazza Vittorio Emanuele II

ROVIGO - Il Maggio Rodigino vacilla. Rovigoracconta non chiuderà il cartellone delle iniziative, come previsto, ma slitterà alla fine dell’estate per scongiurare l’emergenza sanitaria. Dinanzi alla prospettiva di rinviare al 2021 la VII edizione della manifestazione, oppure offrirla alla città in un momento diverso, organizzatori e sostenitori hanno deciso per il 28, 29 e 30 agosto, quando si spera che l’emergenza per la pandemia sarà terminata e il pubblico potrà liberamente radunarsi nelle piazze e nelle sale del centro rodigino.
POSTICIPIAMO
«Ci spiace molto per le manifestazioni che sono state costrette a fermarsi, per le tante persone che hanno messo il cuore negli eventi della città e hanno lavorato tanto per poi disdire – hanno spiegato gli organizzatori Sara Bacchiega e Mattia Signorini -. Ci abbiamo pensato anche noi, poi, insieme al nostro staff di professionisti, abbiamo scelto di posticipare il Festival di qualche mese, in modo da non dover cancellare il ricco cartellone che abbiamo costruito insieme».
Anche per il 2020 quindi il Polesine ospiterà Rovigoracconta, uno dei più grandi Festival culturali del Veneto e d’Italia, un momento di grande vitalità che incide sull’indotto economico del territorio. La realizzazione della settima edizione, quindi, vuole essere anche un modo per supportare le tante realtà commerciali che in questo momento stanno avendo grosse difficoltà economiche e hanno dovuto chiudere aspettando il superamento dell’emergenza per tornare a rinascere.
Dal 28 al 30 agosto prossimi il festival della cultura e dei libri si svolgerà con lo stesso format di sempre. Il Festival arancione porterà nel cuore della città di Rovigo appuntamenti con scrittori, saggisti, intellettuali, cantanti, musicisti di fama nazionale e tanti eventi pensati per i bambini e le loro famiglie. La città per un weekend si trasformerà in una meta interessante per le proprie vacanze, per assistere agli eventi che saranno organizzati in tutti gli spazi del centro storico.
ABBIAMO FIDUCIA
«Ringraziamo la Fondazione per lo Sviluppo del Polesine – hanno aggiunto Bacchiega e Signorini - che anche quest’anno si è prodigata per organizzare il Maggio Rodigino, a cui Rovigoracconta aveva aderito. Ringraziamo inoltre la Fondazione Rovigo Cultura, che ci sta supportando in questo momento così delicato, l’Accademia dei Concordi, la Provincia di Rovigo e soprattutto il vicesindaco Roberto Tovo, che in queste settimane ha mostrato sensibilità e impegno non comuni».
Solidarietà e fiducia per questa decisione sono giunte anche dall’assessore regionale Cristiano Corazzari, dal primo cittadino Edoardo Gaffeo, dal vice presidente Confindustria Gian Michele Gambato, dalla presidente Asm Set Rovigo Manuela Nissotti, oltre che dai tanti sostenitori e collaboratori, nella speranza che la scelta risulti vincente e che possa incontrare il successo e il favore del pubblico. Per rimanere aggiornati sulle novità di Rovigoracconta si possono seguire il sito www.rovigoracconta.it e le pagine social di Rovigoracconta su Facebook e Instagram. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA