Sequestro di 160mila euro a un imprenditore: evasi 2,3 milioni

Mercoledì 16 Ottobre 2019
​Sequestro di 160mila euro a un imprenditore: evasi 2,3 milioni (Foto di Pijon da Pixabay)
3
ROVIGO - La Guardia di Finanza di Rovigo, coordinata dalla Procura della Repubblica, ha eseguito un sequestro preventivo di denaro per circa 160.000 euro nei confronti di un imprenditore, che ha sottratto al fisco imposte sui redditi per 2,3 milioni di euro. Il sequestro è stato operato sulle giacenze di cassa della società e su numerosi conti correnti bancari ad essa riconducibili.

Gli accertamenti, originati da segnalazioni di operazioni sospette, si sono poi sviluppati attraverso indagini di polizia giudiziaria e tributaria. L'indagato, 68 anni, è stato segnalato alla Procura per reati fiscali riguardanti l'omesso versamento di ritenute fiscali per gli anni dal 2015 al 2017.

La ricostruzione della cifra è avvenuta nel corso di una verifica fiscale, con accertamenti allargati ad altre annualità, da cui è emerso che il legale rappresentante della società sistematicamente non versava le ritenute Irpef e le addizionali in capo ai lavoratori dipendenti, costituendo una sorta di autofinanziamento all'azienda. Sono in corso ulteriori attività finalizzate al sequestro di altre somme di denaro presso altri istituti di credito.
© RIPRODUZIONE RISERVATA