Venerdì 29 Marzo 2019, 23:12

Cocaina e "vip", due anni allo chef Memo, assolto il costruttore Pietro Reale

Lo chef Nicola Chiarion Sileni
ROVIGO -  Sei patteggiamenti a pene complessivamente di 9 anni e 1 mese, una messa alla prova, due proscioglimenti “eccellenti” e dieci persone finite a processo: questo l’esito dell’udienza preliminare che si è tenuta ieri mattina davanti al giudice Nicoletta Stefanutti nei confronti delle 18 persone per le quali la Procura aveva chiesto il rinvio a giudizio sulla base di quanto emerso con l’inchiesta su spaccio e consumo di cocaina in centro a Rovigo, all’ora dell’aperitivo, che aveva visto coinvolte anche persone ben note in città e fuori, tanto che la Squadra Mobile aveva chiamato l’operazione conclusiva, scattata il 13 giugno 2017 con 5 arresti, “Mr Perfect”. 
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Cocaina e "vip", due anni allo chef Memo, assolto il costruttore Pietro Reale
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-03-30 11:14:12
Ciao enrico, segna anche questo, povero ha solo sbagliato farina...hahahahaahahahahahaa...ciao enrico..ciao.