Domenica 31 Marzo 2019, 22:21

Paura in centro città: rissa e sangue fra due bande di giovani

PER APPROFONDIRE: bande, rissa, risse
I cocci di bottiglia sul sagrato

di Francesco Campi

ROVIGO - Sono arrivati a lanciarsi bottiglie di vetro, andate in frantumi davanti alla Rotonda, dove fino a qualche minuto prima giocava un gruppetto di bambini, in sella alle loro biciclettine. Tutto si è sviluppato in pochi istanti. Qualche offesa fra un gruppo di ragazzi, la maggioranza apparentemente di origini albanesi, radunati sotto il portico del Tempio della Beata Vergine del Soccorso, poi bottiglie vuote spuntate fuori da un grosso sacco di carta e impugnate minacciosamente per il collo, fino all’esplosione: volano botte, un ragazzo viene colpito in pieno petto da un calcio volante e finisce a terra. I suoi compagni, apparentemente nordafricani, scappano via verso viale Trieste, mentre l’altro gruppo, ben più numeroso, li insegue e lancia al loro indirizzo le bottiglie e una nuvola di insulti in albanese. Attimi di paura nel cuore della città, sotto gli occhi attoniti di chi, attorno alle 19, si trovava in piazza XX Settembre. Non un fatto isolato, però. Nel primo pomeriggio, infatti, un’altra rissa, apparentemente con
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Paura in centro città: rissa e sangue fra due bande di giovani
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 21 commenti presenti
2019-04-02 05:27:57
Le biciclettine! I bambini! L'innocenza! Le lacrimucce! Ahahahahah
2019-04-01 16:38:48
allora se non date retta nemmeno al vostro salvini non ne veniamo fuori. Lo considerate un bugiardo?
2019-04-01 12:55:53
.. presente del futuro. ius soli subito e viaggio premio tra il vaticano e il quirinale.. lollio è stato seminato al posto del grano.. ora siamo davvero progressisti e il sol dell'avvenir certo.
2019-04-01 12:46:43
Lo dico da anni, tolleranza ZERO. Per tutti. Nessuna attenuante, nessuno sconto di pena, nessuna scarcerazione, nessuna concessione ai domiciliari e e serve, rispondere alla violenza dei delinquenti con la violenza dello stato di diritto. Non vedo altre vie d'uscita.
2019-04-01 12:25:36
La pensione gliela pagheranno gli ottantenni padani lo ha detto anche salvini la scorsa settimana. Non è un balla andate ad ascoltare la sua milionesima intervista. Confortante vero?