Trovato senza vita a letto dalla madre a 24 anni: giallo sulla morte di Enrico

Domenica 9 Febbraio 2020 di Enrico Garbin
Enrico Frizziero aveva 24 anni
3
ROSOLINA - Ha lasciato la città sgomenta l’improvvisa scomparsa a soli 24 anni di Enrico Frizziero. Il decesso risale alla mattinata di venerdì, quando la madre che lo ha trovato ormai esanime a letto, tanto che sono risultati inutili i tentativi di rianimarlo. L’incredulità è la reazione che prevale, soprattutto in chi lo conosceva, perché sembra impossibile che un ragazzo così giovane possa essersene andato senza un motivo, senza che ci fosse stata una qualche avvisaglia. E che il sorriso per cui tutti gli amici lo ricordano, si possa essere spento. Proprio l’improvviso decesso, per di più avvenuto nel fine settimana, sta lasciando nell’incertezza sulla data delle esequie. Il corpo di Frizziero, infatti, è in attesa del nulla osta della magistratura che probabilmente disporrà un esame autoptico per risalire alle cause della morte. In città per il momento sono stati affissi solo gli annunci del decesso, mentre per le epigrafi con la data del funerale bisognerà aspettare la prossima settimana.

FRIZ LA PIOVRA
Enrico Frizziero, “Friz la piovra” per gli amici, era da sempre conosciuto come un ragazzo molto esuberante. Non un bullo o una persona cattiva, ma semplicemente sopra le righe, che amava andare oltre gli schemi. Un’irrequietezza che lo aveva portato ad abbandonare, senza completarli, gli studi di ragioneria, e poi ad avvicinarsi al mondo delle sostanze stupefacenti. Nella sua breve esistenza ci sono infatti precedenti legati alla droga, e c’è chi sospetta che questa possa essere la causa del decesso. Le supposizioni lasciano però il tempo che trovano di fronte al dramma di una famiglia che perde un figlio. I genitori, Mario ed Elena Broggio, sono separati ed Enrico viveva con la madre e la sorella adolescente. E lui stesso, da poco più di due anni, era diventato padre di una bambina, Marilyn, che però non viveva con lui. Anzi, nel giro di pochi mesi la bambina è rimasta orfana di entrambi i genitori, visto che la madre Alina Grove si era tolta la vita nel novembre scorso poco dopo aver perso il nuovo compagno.

INCREDULITÀ
Nei messaggi di cordoglio che sono arrivati anche attraverso i social, gli amici lo ricordano nei momenti di allegria, per le serate spese in allegria, a fare festa, e per la sua passione per la musica, la partecipazione ai rave party. E tanti, nel vedere il destino che a così breve distanza ha accomunato la sorte di Enrico a quello della madre di sua figlia, hanno un pensiero proprio per la bambina. Don Lino Mazzocco lo ricorda perché non molto tempo fa gli aveva chiesto la possibilità di svolgere lavori socialmente utili per la parrocchia del suo paese, ma non avendo potuto prenderlo, aveva trovato la disponibilità del centro salesiano di San Giusto a Porto Viro. Il sindaco Franco Vitale lo ricorda invece come calciatore nelle squadre di Rosolina, ed esprime la vicinanza dell’intera amministrazione comunale alla famiglia. Ultimo aggiornamento: 10 Febbraio, 11:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA