Mancini ad Adria per inaugurare il murale sull'abbraccio azzurro con Vialli

Lunedì 30 Agosto 2021 di Ivan Malfatto
L'abbraccio azzurro fra Mancini e Vialli all'Europeo di calcio divenuto iconico e immortalato su un grande murale ad Adria nella scuola calcio del Bocar Juniors

ROVIGO -«Il ct dell’Italia Roberto Mancini ha commentato con un grazie e tre cuori postati sulla pagina Instagram di Wallabe l’opera che lo ritrae. Ha fatto sapere che farà il possibile per essere presente ad Adria a inaugurare il murale e dare un saluto a tutti i giovani atleti».
Adria e il Polesine si preparino dunque ad accogliere il commissario tecnico, magari insieme a Gianluca Vialli, amico e compagno di tante battaglie. Lo svela Federica Sansoni, presidente e art director dell’associazione Wallabe di Rovigo. È l’ideatrice del murale realizzato dallo street artist Ozmo che dall’8 agosto immortala nella sede del Bocar Juniors ad Adria (stadio “Bressan”, Borgo Dolomiti) il momento più toccante del trionfo dell’Italia agli Europei di calcio. L’abbraccio azzurro fra Mancini e il team manager Vialli e le loro lacrime, che hanno assunto un significato simbolico che va oltre il titolo sportivo.

MOMENTO ICONICO

«L’arte è emozione, ma si può fare arte partendo da un’emozione e cristallizzarla perennemente sul muro di una scuola calcio - spiega Sansoni - Questo è quanto accaduto quando Wallabe ha colto il potere di un gesto, l’ormai iconico abbraccio tra Mancini e Vialli, e lo ha amplificato oggettivandolo in una gigantesca opera colorata che accoglie quotidianamente molti giovani all’ingresso di una scuola calcio del nostro territorio. Wallabe (Wall + To be) in questo progetto ha chiara la propria natura e la propria missione, veicolare attraverso l’arte non solo un’emozione, ma riflessione e aspirazione al miglioramento. Questo è un ottimo progetto di arte urbana, è uno storytelling visuale che nasce da uno studio del contesto in cui si inserisce, da un’attenta scelta artistica e con preciso messaggio da veicolare. Realizzarlo all’ingresso di un centro sportivo giovanile mette il luce tutto il valore formativo di questa immagine, che si erge ad esempio di valori fondamentali per la crescita di futuri sportivi e soprattutto di futuri uomini».

In attesa di Mancini e Vialli, l’associazione è soddisfatta dell’impatto mediatico e social avuto dall’opera. «Se ne sono occupati le principali testate giornalistiche e canali d’informazione nazionali. Sui social media ha avuto circa 15 milioni di contatti con 2,3 milioni di condivisioni. Fra di esse quelle di personaggi pubblici con molti followers come Luca Zaia, Matteo Salvini, Andrea Scanzi e altri».
Wallabe sta già lavorando a un altro importante progetto che lega nuovamente arte e sport nella città di Vicenza.
 

Ultimo aggiornamento: 10:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA