Olimpiadi di Tokyo: Maurelli e le Farfalle azzurre in volo verso la medaglia

Domenica 1 Agosto 2021 di Ivan Malfatto
Alessia Maurelli, 24 anni, di Occhiobello, prima da destra con le altre Farfalle azzurre indossano il tradizionale kimono giapponese

OCCHIOBELLO - Eliminata Marta Menegatti nel beach volley, tre sconfitte su tre gare in coppia con Viktoria Orsi Toth, all’Olimpiade di Tokyo entra in gioco la seconda polesana, Alessia Maurelli. La 24enne di Occhiobello insieme alle Farfalle della ginnastica ritmica è partita da Fiumicino venerdì ed è sbarcata in Giappone ieri. Per lei e le compagne ora una settimana di adattamento al fuso orario e di allenamenti prima della gara: sabato 7 agosto la qualificazione e domenica 8 la finale, nella giornata conclusiva della 32ª edizione dei Giochi.

La nazionale di ginnastica ritmica è composta da cinque atlete: Maurelli, capitana, Martina Centofanti, Agnese Duranti, Martina Santandrea e la padovana Daniela Mogurean. In Giappone sono volate anche la riserva Laura Paris, la sparring partner Alessia Russo e l’intero staff azzurro. La direttrice tecnica Emanuela Maccarani, dopo il quarto posto olimpico a Rio e i risultati del successivo quinquennio, non nasconde le ambizioni di podio e quindi di medaglia della squadra. Una medaglia che oltre alla gloria porterebbe nelle tasche delle atlete come premio Coni 180.000 euro (in caso di oro), 90.000 (argento) o 60.000 (bronzo).

LA FIDUCIA DELLA VIGILIA

«Il nostro lavoro è stato intenso e minuzioso - ha detto Maccarani prima della partenza - Le aspettative sono altissime. Siamo una squadra da battere. Sarà comunque una gara durissima, serrata, la concorrenza è tanta, ma sono sicura che le nostre ragazze daranno il meglio. Sono pronte, hanno tanta voglia di gareggiare, soprattutto dopo questa lunghissima attesa».

La capitana Maurelli, tesserata come le compagne per l’Aeronautica militare, dal canto suo ha sottolineato: «Partire per Tokyo e salire sulla pedana olimpica sono già una vittoria ed un’emozione immensa: l’impresa è già aver fatto, ogni giorno in palestra, un anno in più di lavoro, sudando, faticando tutto quello che avevamo per essere ai Giochi. Siamo molto cariche e positive. Abbiamo avuto la fortuna di lavorare in squadra, un team che ha equilibrio, forza ed energia: questo anno in più ci ha permesso di lavorare al meglio, di migliorarci, di arrivare in Giappone con belle aspettative».

La riprova delle attese si è avuta a Follonica (Grosseto), dove le Farfalle sono state in collegiale da inizio estate e dove si è tenuta l’ultima verifica. Un triangolare da remoto, cioè ogni squadra da casa sua, con Azerbaijan ed Egitto. L’Italia l’ha dominato con 96,900 punti concludendo i due esercizi previsti nella gara olimpica con 50,250 (5 palle) e 46,650 (3 cerchi/4 clavette). «Strepitoso soprattutto l’esercizio alle 5 palle - commenta Maccarani - Le ragazze non hanno avuto neanche una sbavatura, superando quota 50. Un biglietto da visita eccezionale per Tokyo e una bella iniezione di fiducia».

IL PROGRAMMA DELLE GARE

Il programma ufficiale dei piccoli attrezzi, com’è chiamata la ritmica, prenderà il via all’Ariale Gymnastics Centre venerdì 6 agosto con la qualificazioni delle 26 ginnaste individuali (per l’Italia Alexandra Agiurgiuculese e Milena Baldassarri), a caccia dei 10 posti nella finale all around di sabato 7 agosto, quando a notte fonda in Italia (ore 3) ci sarà anche il torneo di ammissione delle 14 squadre. Qui scenderà in pedana la Maurelli. I migliori 8 quintetti si giocheranno le medaglie d’insieme nel completo di domenica 8 agosto  alle ore 4.

In queste due notti Occhiobello e il Polesine faranno il tifo per Alessia, che potrebbe diventare la seconda polesana in 125 anni di storia a conquistare una medaglia olimpica. L’unico a riuscirci finora è stato il compianto Vigor Bovolenta di Taglio di Po nella pallavolo, argento ad Atlanta 1996. Da segnalare, inoltre, l’argento a Sydney 2000 di Jean Pierre De Vincenzi, ct della Francia maschile di basket, figlio di emigrati da Melara.
 

Ultimo aggiornamento: 08:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA