Tutti alla fiera, ma passano i vigili e fanno strage di multe alle auto

Lunedì 21 Ottobre 2019
Tutti alla fiera, ma passano i vigili e fanno strage di multe alle auto
47
ROVIGO - Dalla pioggia che l’anno scorso rovinò la domenica, giorno clou della Fiera d’ottobre, alla giornata quasi estiva di questa edizione. Gli opposti si sono verificati e così quest’anno gli ambulanti che affollano il centro della città possono probabilmente essere soddisfatti, anche se le somme si tireranno alla fine. Di certo la città piena come è stata ieri dovrebbe aver permesso di fare affari sia alla bancarelle che vendevano prodotti di ogni genere, dai prodotti artigiani all’abbigliamento a tanto altro ancora, sia a quelle che propongono alimentari delle rispettive zone e ancora i venditori di piadine, panini, hamburger e anche piatti tipici, che avevano i tavoli pieni. Festa doveva essere, insomma, e festa è stata. Un po’ meno festa, invece, per tutti coloro che sabato si sono visti la multa sul parabrezza. Non c’è stata strada del centro che si si salvata dal giro di controllo, che fosse via Verdi o via Sacro cuore e altre, dove i vigili  hanno staccato contravvenzioni a chi ha parcheggiato sulle strisce blu senza pagare il parcometro oppure pagandolo, ma poi lasciandolo scadere, così come chi ha parcheggiato in divieto di sosta. Immancabili le polemiche, soprattutto sui social, tra chi lamenta un eccesso di rigore e un rischio di allontanamento dei visitatori in futuro, e chi difende i vigili ricordando che nelle altre città le regole si fanno rispettare sempre, che ci siano manifestazioni o meno, e ancora che ci sono stati tanti comportamenti maleducati, come il posteggiare davanti agli scivoli dei marciapiedi per agevolare i disabili. Altri ancora hanno evidenziato che le norme va bene, ma pare esserci stato un super controllo sabato come di solito non accade, nemmeno nei giorni feriali, soprattutto il pomeriggio.
Grande affollamento anche al Censer sia al luna park, che a Expo Rovigo, la campionaria che si estende su 15mila metri quadri per duecento espositori, mettendo in mostra le eccellenze polesane (ma anche dei dintorni). Ultimo aggiornamento: 16:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA