Mohamed interrogato non risponde, la sua tesi: «Ero in Spagna per cercare Samira»

Venerdì 24 Gennaio 2020
Mohamed Barbri all'arrivo in Procura a Rovigo questa mattina
4

ROVIGO - E' iniziato poco fa davanti al Gip Raffaele Belvederi in Procura a Rovigo l'interrogatorio di garanzia di Mohamed Barbri, 48 anni, il marito marocchino di Samira El Attar scomparsa il 21 ottobre scorso. L'uomo si era allontanato da casa senza dare notizia di sé nel momento in cui le indagini stavano indirizzando su di lui delle possibili responsabilità sulla scomparsa. Barbri era stato poi individuato e bloccato in Spagna mentre era scattata la procedura per l'estradizione che lo ha portato ora in carcere in Italia.

Samira, i sub scandagliano il fiume Gorzone: immersioni nella zona del ponte
 

IN AGGIORNAMENTO

L'interrogatorio di garanzia si è concluso: Mohamed Barbri si è avvalso della facoltà di non rispondere limitandosi a rilasciare dichiarazioni spontanee in cui ribadisce la sua innocenza. L'uomo ha poi prodotto il biglietto di ritorno in Italia sempre con il Flixbus dalla Spagna, dove è stato arrestato. I biglietti di andata e ritorno sono stati acquistati nello stesso momento. L'uomo ha anche esibito un volantino scritto in lingua spagnola con la foto di Samira e la richiesta di aiuto nelle ricerche della moglie.

Ultimo aggiornamento: 12:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci