La stagione teatrale aprirà con Martina Colombari e Corrado Tedeschi

Giovedì 9 Gennaio 2020 di E. Gar.

C'è molto interesse e grande attesa per la nuova stagione teatrale portovirese. L'apertura, martedì 14 gennaio, affidata a Corrado Tedeschi e Martina Colombari, sta sicuramente facendo da traino per il programma approntato dal Comune in collaborazione con il circuito teatrale regionale Arteven, ma è l'intero cartellone della rassegna Punti di vista a risultare appetibile. Fin dalla prima comunicazione degli spettacoli programmati, infatti, agli uffici comunali e alla biblioteca sono arrivate tantissime telefonate e mail con richieste d'informazione. La campagna abbonamenti, aperta sino a oggi per quanti vogliano rinnovare la tessera dello scorso anno, è partita con il piede giusto, tanto che si sono visti molti spettatori presentarsi già il primissimo giorno per essere sicuri di trovare posto. Per chi invece voglia sottoscrivere un nuovo abbonamento, ci sarà la possibilità di farlo nei giorni di venerdì 10 e sabato 11 presso la biblioteca comunale in via Navi Romane 8 dalle 10 alle 13.
SEI SPETTACOLI
La nuova stagione teatrale, ospitata nella Sala Eracle con inizio degli spettacoli alle 21.20, vedrà sei spettacoli che si svolgeranno dalla settimana prossima al 21 marzo. Sei spettacoli diversi che, come dal nome programmatico della rassegna, puntano ad offrire una serie di Punti di vista sulla società e sulla vita, con spettacoli di teatro classico o moderno, guardando il mondo con occhi scherzosi o piuttosto proponendo delle riflessioni, attraverso monologhi o spettacoli corali. E per un pubblico come quello portovirese che, ormai, ha affinato negli anni il proprio palato, la qualità sempre crescente degli spettacoli e degli attori rappresenta uno stimolo a partecipare con sempre maggiore entusiasmo. Dopo la commedia Montagne russe con Corrado Tedeschi e Martina Colombari, il 29 gennaio arriverà Paolo Hendel con La giovinezza è sopravvalutata; il 7 febbraio Mataz Teatro proporrà Sogno di mezz'estate, rivisitazione della shakespiriana; il 14 febbraio sarà la volta del Teatro Bresci con La signorina Julie; il 7 marzo la Compagnia teatrale Giorgio Totola metterà in scela la goldoniana I pettegolezzi delle donne; infine il 21 marzo Simone Cristicchi parlerà del novecento con Esodo. I biglietti si possono acquistare in prevendita online su arteven.it e vivaticket.it oppure in biblioteca il giorno prima degli spettacoli. Poi, fino ad esaurimento dei posti, sarà possibile acquistarli prima dell'inizio degli spettacoli presso la Sala Eracle.
 

Ultimo aggiornamento: 10 Gennaio, 09:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA