Luna ha 17 anni, studia al liceo linguistico ma è già una cantante: ecco il suo ultimo singolo

Venerdì 30 Aprile 2021 di Nicola Astolfi
Luna Masarà

Uscirà oggi Tutto meno strano, nuovo singolo della cantante rodigina Luna Masarà. Ha appena 17 anni, studia al liceo linguistico Celio e nonostante la giovane età ha già alle spalle una serie di vittorie e partecipazioni a contest e spettacoli canori di grande rilievo: tra i traguardi raggiunti c'è anche il quarto posto al festival internazionale A voice for Europe: Italia a Chianciano Terme, dove nell'agosto 2019 aveva presentato cover di Stevie Wonder e dei Black eyed peas. Poi ha pubblicato i singoli Hotel Trivago nel novembre successivo e nel marzo 2020 Una verità, canzone entrata nella compilation ufficiale del Cantagiro 2021, che grazie alle migliaia di visualizzazioni sui social le ha aperto le porte anche delle Olimpiadi di canto, il social-festival interamente online su Facebook, Youtube e Sky.


SENSAZIONI

Davanti all'isolamento causato dalla pandemia, con Una verità invitava a guardare oltre: ora che storia racconta il suo nuovo brano? «Anche per il mio nuovo singolo - risponde Luna - mi sono ispirata come sempre a una storia che provo sulla mia pelle. È dedicato a una mia amica ipovedente che non comprende il mondo esterno, e così le racconto la vita di tutti i giorni con i colori, i fiori, i profumi e le cose che lei riesce a percepire con i sensi. E le ricordo sempre che mai la lascerò sola e la porterò ovunque tenendola per mano».


Assieme a lei, chi ha lavorato alla nuova canzone? «Nessuno. Ho iniziato a scrivere il testo e un po' alla volta pure la melodia. Il brano sarà accompagnato da un video musicale: il videoclip ufficiale è stato girato e diretto da Francesco Argenziano ed editato da StivThakid».


Lo stop forzato a spettacoli e concerti ha frenato o è stato uno stimolo per la sua creatività? «Inizialmente lo stop sociale causato dal Covid mi ha provocato una mancanza di volontà nel fare qualsiasi cosa, compreso lo scrivere nuova musica. Poi, però, ho cercato di trasformare qualsiasi mio tipo di emozioni in canzoni che potessero aiutare me e altre persone, che si sentissero nella mia stessa situazione».


Se la vita fosse una canzone, la sua quale sarebbe? Oppure, probabilmente, quale sarà? «A 17 anni credo di non avere ancora l'età giusta per descrivere la mia vita con una canzone, ma penso non esista una sola e unica canzone che racchiuda una vita intera. Piuttosto, sono dell'idea che in tutte le canzoni sia presente una parola o una frase capace di esprimere come ci sentiamo, ci siamo sentiti o forse ci sentiremo insieme a situazioni che basta a descrivere, a volte, anche solo il titolo di una canzone. Io canto per amore, canto per me, e penso non ci sia emozione più grande di sentirsi a casa nel momento in cui si sale su un palco per far divertire il pubblico coinvolgendolo. Se chiudo gli occhi mi vedo davanti a un pubblico che canta a squarciagola le mie canzoni e capisco che è quello che voglio fare nella mia vita. Chissà se mai ci riuscirò».

Ultimo aggiornamento: 1 Maggio, 10:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA