Lendinara. Così rinasce la Casa albergo. I vertici: «Nuovi progetti e altri investimenti»

Lunedì 21 Novembre 2022 di Ilaria Bellucco
Così rinasce la Casa albergo. I vertici: «Nuovi progetti e altri investimenti»

LENDINARA (ROVIGO) - Si rinnova con lavori di adeguamento della parte storica la Casa albergo per anziani, che reagisce al periodo critico per le case di riposo mettendo in atto nuove iniziative. La Ipab, come le altre strutture residenziali e centri di servizio per persone anziane non autosufficienti, sta vivendo un momento complesso per le ricadute dell'emergenza sanitaria come parziale occupazione dei posti letto, carenza di personale qualificato perché molti infermieri e operatori sociosanitari migrano verso le aziende sanitarie, impossibilità di attuare le modalità operative precedenti alla pandemia, dato che nonostante le iniziative messe in atto resta una distanza tra gli anziani residenti nella struttura e i loro cari.


«Casa Albergo sta cercando di reagire spiegano la presidente Tosca Sambinello e il direttore Vittorio Boschetti - Dopo oltre due anni di blocco delle attività, sta finalmente concretizzando una serie di cantieri e attività che vogliono rappresentare una risposta e una ripresa di progettualità, iniziative e investimenti».


I LAVORI
Sono già stati realizzati gli interventi di riqualificazione di alcuni spazi della parte storica, due nuove stanze, due nuove sale da pranzo e soggiorno e un nuovo locale infermieri, per migliorarne il comfort. «Sono ora in fase di partenza, sempre nella parte storica, nuovi lavori per consentire una più adeguata compartimentazione dei nuclei che hanno mostrato le criticità più rilevanti durante l'emergenza - proseguono Sambinello e Boschetti Si tratta di interventi realizzati con risorse dell'ente, reperite anche con campagne di fund raising. Inoltre sono finalmente in fase di partenza gli interventi più rilevanti di adeguamento strutturale della parte storica, finanziati nel 2020 con il fondo di rotazione regionale, per una spesa di 1 milione di euro di cui 200mila a carico dell'ente». I lavori riguardano gli impianti idro-termo-sanitari, antincendio, antisismici, il rifacimento dei bagni.


NUOVO PROGETTO
Le novità non si limitano al miglioramento della struttura: in questi giorni, infatti, è stato lanciato anche il progetto Una calda accoglienza in Casa Albergo per contrastare gli effetti del caro-bollette sulla popolazione anziana locale. A persone disabili con un grado di dipendenza lieve e a persone anziane autonome residenti a Lendinara viene proposta la possibilità di abitare nella struttura con un inserimento temporaneo della durata di 6 mesi. Gli interessati potranno svernare pagando una retta di 54 euro al giorno per la stanza singola, 51 per la doppia, che comprende anche servizi come ristorazione, lavanderia, servizio infermieristico e sanitario, parrucchiera e barbiere, fisioterapia e servizio di animazione, oltre a poter trascorrere il tempo in compagnia evitando isolamento e solitudine.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci