Attenzione: bocconi avvelenati trovati vicino al distributore e al supermercato Famila a Lendinara

Domenica 10 Aprile 2022 di Alessandro Garbo
Attenzione: bocconi avvelenati trovati vicino al distributore e al supermercato Famila a Lendinara

LENDINARA - Allarme a Lendinara per alcuni bocconi avvelenati ritrovati a due passi dal distributore e dal supermercato Famila. A lanciarlo sono stati alcuni residenti di Lendinara, che hanno rinvenuto le esche per topi nei pressi dell'area verde, durante una passeggiata con i propri cani. Il topicida era sparso a terra e con le buste già aperte. Il prodotto per topi può rappresentare un rischio serissimo per gli animali pelosi durante le loro escursioni in mezzo al verde: se ingerito, infatti, può portare a dolori lancinanti.
PERICOLOI primi sintomi a presentarsi sono la schiuma alla bocca, poi arrivano le crisi convulsive e i forti tremori muscolari: solo un intervento tempestivo del veterinario può scongiurare la morte dell'animale. Per tutti questi motivi, i proprietari degli animali chiedono di prestare molta attenzione quando vengono gettate le esche tra le vie della città. Il ritrovamento dei bocconi avvelenati è avvenuto nei pressi della rotatoria che congiunge la strada Regionale 88 e la Provinciale 42. Una donna ha scattato una foto e l'ha pubblicata sui social, con l'obiettivo di mettere in guardia la comunità. L'esca rodenticida, dal colore rosso, potrebbe attirare anche bambini e gatti. Nelle ultime settimane l'allarme è scattato anche in altri comuni del Polesine.
I PRECEDENTIA Pettorazza Grimani un residente ha rinvenuto un salame avvelenato all'interno del giardino e ha deciso di sporgere denuncia ai Carabinieri, temendo per la vita del cucciolo di pastore tedesco.
Una coppia di cani è stata avvelenata e uccisa nel Delta del Po, nel Comune di Ariano e sempre a febbraio. Le esche contenevano una dose massiccia di lumachicida e non hanno lasciato scampo a Saphira e Crystal, pastori svizzeri morti tra le atrocità. A ottobre, nel territorio di Castelguglielmo, un cane di una famiglia residente in via Mocenighe non ce l'ha fatta, dopo aver ingerito polpette avvelenate. La scorsa estate, nella città di Adria, erano stati ritrovati dai residenti diverse polpette sospette in pieno centro storico.
 

Ultimo aggiornamento: 11 Aprile, 07:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci