Espulsi dalla Lega dopo lo sgambetto al sindaco Bergamin: i 5 ribelli trovano casa dalla Meloni

Venerdì 13 Maggio 2022 di Marco Scarazzati
Nuova vita per i leghisti espulsi

ROVIGO - Dalla Lega Nord a Fratelli D'Italia. Cinque dei sei dissidenti del Carroccio, espulsi dal partito tre anni fa per avere causato le dimissioni dell'allora sindaco Massimo Bergamin e il conseguente commissariamento del Comune hanno deciso di rifarsi una nuova vita politica, restando sempre nel centro destra, ma scegliendo uno dei partiti che guarda a caso non è proprio in sinergia con le idee leghiste. «Abbiamo trovato in Fratelli d'Italia molti ideali che la Lega da tempo ha abbandonato, cambiando radicalmente il pensiero di molti sostenitori - afferma Giancarlo Andriotto, che nell'Amministrazione comunale di Bergamin era stato il capogruppo di maggioranza -. Abbiamo avuto il completo sostegno e la vicinanza da parte dei cittadini rodigini, per la decisione che abbiamo preso. Una scelta che rifaremmo, perché noi stiamo con la cittadinanza. Siamo parte integrante di tutti loro e condividiamo le problematiche. Faremo il possibile per risolvere le questioni che persistono sul capoluogo». Si scaldano dunque i motori, in vista delle elezioni comunali, che se la giunta Gaffeo sarà in grado di reggere fino alla fine del mandato, dovrebbero svolgersi tra due anni.

LA VICENDA
Era la fine di febbraio del 2019, per la precisione lunedì 25, quando, dopo una riunione svoltasi a Padova, con il direttivo nazionale allargato della Lega e Liga Veneta, venivano espulsi Giancarlo Andriotto (all'epoca capogruppo di maggioranza, avendo fatto incetta di preferenze, nel corso della campagna elettorale della primavera 2015), Andrea Denti (che è l'unico a far già parte di Fratelli D'Italia), Fabio Benetti, Nicola Marsilio, Luca Gabban, Stefano Raule (questi pareva avere aderito al passaggio a FdI, ma poi alla fine non ha accettato). Assieme a Denti, anche Alberto Benito Borella era gia' passato a FdI. La notizia è dapprima circolata sui canali social, per poi essere confermata da Andriotto, il quale ha ammesso che i cinque ex leghisti si sono iscrittiti al partito guidato da Giorgia Meloni. E così quelli che fino al febbraio di tre anni fa erano iscritti nella Lega, passeranno tutti quanti a FdI, in quella che è una clamorosa notizia, che sa molto di rivalsa contro la Lega. Nel pomeriggio del 25 febbario 2019, a Padova, alla presenza del segretario Gianantonio Da Re, del responsabile organizzativo Giuseppe Paolin e di quello federale Alessandro Panza, con i parlamentari, assessori e consiglieri regionali, veniva emesso il provvedimento di espulsione di cinque consiglieri comunali e un tesserato di Rovigo. Le ragioni che hanno portato alla definizione dei provvedimenti nei confronti dei militanti e del sostenitore erano legate alle dimissioni da consiglieri comunali, del Comune di Rovigo, che avevano causato la caduta dell'Amministrazione comunale e del sindaco Massimo Bergamin.
 

Ultimo aggiornamento: 14 Maggio, 09:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci