Pneumatico incendiato per mettere ko l'autovelox prima che entri in funzione

PER APPROFONDIRE: autovelox, incendio, rovigo
Pneumatico incendiato per mettere ko l'autovelox prima che entri in funzione

di Francesco Campi

SAN BELLINO - Ancora non è entrato in funzione, ma già qualcuno ha provato a metterlo fuori uso: nella notte fra sabato e domenica, infatti, l'autovelox fisso già installato in via Valli, la Provinciale 17 che congiunge San Bellino a Lendinara, poco distante dall'area di servizio Ip, è stato oggetto di un raid incendiario. L'allarme è scattato cinque minuti prima delle 2, con l'immediata corsa di una squadra di vigili del fuoco che non ha avuto grossi problemi a domare le fiamme. Subito sul posto si è portata anche una pattuglia dei carabinieri, chiamata a far luce sull'autore del gesto che potrebbe portare ad una doppia denuncia per le ipotesi di reato di danneggiamento aggravato e incendio.

Secondo una prima ricostruzione, per far sì che le fiamme si propagassero al basamento dell'impianto di rilevamento automatico della velocità è stato utilizzato uno pneumatico. È lo stesso sindaco di San Bellino Aldo D'Achille a spiegare che «i carabinieri stanno recuperando le immagini della videosorveglianza per chiarire questo insensato atto vandalico». Il velox, infatti, come ribadisce il primo cittadino, «non era attivo, perché la cartellonistica non è stata ancora posizionata». L'accensione era prevista entro la fine del mese...

 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 15 Gennaio 2018, 10:28






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Pneumatico incendiato per mettere ko l'autovelox prima che entri in funzione
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-01-15 12:42:21
Di rispettare la legge da quelle parti proprio non ne volete sapere....hahahahahahahahahaha....ciao enrico, ciao e segna, mi raccomando, segna...hahahahahaah.
2018-01-17 11:56:32
Se lo stato in primis fosse meno vessatorio, e offrisse servizi proporzionali alle tasse pagate, la gente probabilmente sarebbe più propensa a rispettare la legge.