Lega, prima svolta "veneta": Ferrarese eletto segretario a Rovigo per acclamazione

Lunedì 5 Dicembre 2022
Alberto Stefani e a destra Guglielmo Ferrarese
1

ROVIGO - La tanto attesa stagione dei congressi nella Liga - Lega veneta è iniziata. Ieri si è svolto il congresso provinciale di Rovigo, il primo dei sette previsti nella regione, e l'obiettivo del partito è di concluderli tutti entro febbraio. I prossimi saranno quelli di Padova e di Verona. Subito dopo si svolgerà il congresso regionale del Veneto, senza più le incompatibilità che erano state inizialmente previste per i soli consiglieri e assessori veneti e che sono state tolte dall'ultimo comitato federale di via Bellerio.
Per quanto riguarda Rovigo, si è trattato di una votazione unitaria: un solo candidato, elezione per acclamazione. L'eletto, a distanza di 5 anni dall'ultima votazione, è Guglielmo Ferrarese, fino al giorno prima commissario del partito. Commercialista, presidente di Ater e vicesindaco di Lendinara, Ferrarese è vicino all'assessore regionale Cristiano Corazzari. In pratica una vittoria, come si è visto anche dai risultati dell'elezione del direttivo (c'erano circa 20 candidati per 10 posti), della componente cosiddetta di stretta osservanza veneta.


DIRETTIVO E DELEGATI
All'appuntamento congressuale, aperto dagli interventi dell'assessore Corazzari, dello stesso Ferrarese e del commissario regionale Alberto Stefani, si sono presentati oltre 140 militanti, ovvero gli iscritti alla Lega aventi diritto di voto, sui 172 presenti in totale in provincia di Rovigo. Del nuovo direttivo, organismo che coadiuva l'attività del segretario e che ha, tra i propri poteri, anche quello di sfiduciarlo, fanno parte Pako Massaro, che è anche il nuovo vicesegretario, Stefano Battistini, Antonietta Giacometti, Claudio Trivellato, Elisa Poli, Riccardo Malavasi, Michele Capanna, Renzo Soldà, Franco Spolaore e Luciana Giocondo. Eletti anche i 18 delegati, uno ogni 10 militanti, che prenderanno parte ai lavori del prossimo congresso regionale.
«Grazie ai segretari di sezione - ha commentato il neosegretario della Lega polesana - ai militanti, a tutti coloro che si sono messi in gioco per il direttivo. Sono emozionato ed orgoglioso di appartenere a questo territorio e a questo partito. Ora avanti insieme: per far crescere la provincia di Rovigo, costituire nuove sezioni e vincere le prossime elezioni amministrative, al fianco della segreteria regionale e del segretario federale Matteo Salvini, che ho sostenuto fin dall'inizio». «Buon lavoro a Guglielmo Ferrarese - ha detto Stefani - ai membri del direttivo e ai delegati regionali. Ma soprattutto buon lavoro a tutti i militanti della straordinaria provincia di Rovigo, di cui sono orgogliosamente esponente parlamentare, essendo stato eletto proprio qui».
Oltre a Rovigo in questo fine settimana sono stati celebrati anche i congressi di Brescia, Como, Cremona, Lodi, Pavia, Varese. «Felice e orgoglioso di come la Lega coinvolga e dia la parola a migliaia di militanti», ha commentato il leader della Lega, Matteo Salvini. I nuovi segretari - ha aggiunto - «sapranno fare squadra, raggiungere nuovi obiettivi e rafforzare sempre di più la nostra Lega».
 

Ultimo aggiornamento: 16:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci