Porto Tolle, la cantante Greta Spreafico scomparsa: si cerca un'auto nera

Il racconto dell'ultima persona che l'ha incontrata: «Era stanca e piangeva»

Giovedì 10 Novembre 2022 di Elena Fausta Gadeschi
Greta Spreafico scomparsa da cinque mesi, sparita l'auto:

PORTO TOLLE - Sono trascorsi più di cinque mesi dall'ultima volta che si sono avute notizie di Greta Spreafico, cantante rock di 53 anni, residente a Erba, ma scomparsa a Porto Tolle, in provincia di Rovigo nella notte tra il 2 e il 3 giugno scorso.

Chi l'ha visto, Greta Spreafico scomparsa da cinque mesi, si cerca un'auto nera

Viveva a Erba (Como), ma si era recata in Veneto a bordo di una Kia Picanto nera targata EF080DT, che ad oggi risulta introvabile, per vendere una casa ereditata dal nonno materno a Porto Colle. L'avrebbe dovuta acquistare due giorni dopo per 80mila euro il cugino, ma alla compravendita la donna non si è mai presentata.

A denunciare la sua scomparsa dopo pochi giorni è il compagno Gabriele Lietti, che con Greta aveva intenzione di trasferirsi nel comune veneto, prendendo una casa in affitto. La donna si era rivolta persino al sindaco del paese per chiedere informazioni in cerca di un appartamento, eppure l'ultima persona ad averla vista viva non è il fidanzato, ma un amico, Andrea Tosi, conosciuto sui social.

«Era la seconda volta che ci incontravamo» racconta l'uomo raggiunto dalle telecamere di «Chi l'ha visto?». Quella sera i due trascorrono diverse ore insieme alla guida della sua auto. Fanno tappa in due bar, prima a mezzanotte, poi all'1.15. «Lei voleva girare in auto, sarebbe voluta andare a Padova, ma io le ho detto che non c'era bisogno di andare tanto lontano e che avremmo potuto girare lungo il Delta del Po e così abbiamo fatto».

Andrea spiega che Greta era stanca e piangeva: «Voleva guidare lei, ma ho insisto per mettermi io alla guida». Alle 2 passate lei gli chiede di trascorre la notte insieme, ma l'uomo declina l'invito. A quel punto si lasciano, lui prova a ricontattarla nei minuti successivi, ma l'ultimo messaggio inviato dal suo telefonino, poi ritrovato nella casa di Porto Tolle, è delle 3.06 per il compagno Gabriele. Poi il silenzio.

Ultimo aggiornamento: 11 Novembre, 10:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci