Mercoledì 16 Ottobre 2019, 21:15

Il Fisco reclama 2,3 milioni dall'imprenditore Bortoletti (Colmar technik)

PER APPROFONDIRE: evasione, fisco, irpef
La sede della Colmar ad Arquà Polesine

di Francesco Campi

ROVIGO - Omesso versamento delle ritenute fiscali per un ammontare di 2,3 milioni, negli anni dal 2015 al 2017: questo è quanto viene contestato all’imprenditore Carlo Bortoletti, 68 anni, di Vittorio Veneto, legale rappresentante della Colmar Technik, azienda di livello internazionale nella produzione di macchinari per reti ferroviarie con polo produttivo ad Arquà Polesine e sede legale a Rovigo, in un’indagine condotta dalla Guardia di finanza, coordinata dal sostituto procuratore Maria Giulia Rizzo. E martedì le Fiamme gialle rodigine hanno eseguito un sequestro preventivo diretto, così come disposto dal giudice per le indagini preliminari Silvia Varotto, aggredendo le disponibilità liquide della società per circa 160mila euro. È la Finanza stessa a spiegare che «il sequestro è stato operato sulle giacenze di cassa della società, nonché su svariati conti correnti bancari a essa riconducibili. Sono in
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Il Fisco reclama 2,3 milioni dall'imprenditore Bortoletti (Colmar technik)
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 12 commenti presenti
2019-10-23 07:51:40
Da non confondere con logo e marchio analogo settore abbigliamento.
2019-10-21 10:30:59
fioraio - Lei mi dà del bauco ma non so perché ma non mi sento offeso, anzi. Sono Veneto e da 40 anni ho un'attività in proprio e posso affermare senza timore di essere smentito che i miei concorrenti più agguerriti sono gli imprenditori veneti che da sempre lavorano con quote importanti di nero, iva non versata, contributi dipendenti che non vogliono nemmeno sentir nominare, bilanci che sono redatti con i numeri del lotto, cioè a caso per chi volesse non capire. Con questa marea di miliardi di euro fanno la vita da nababbi e poi il sabato vanno in piazza a gridare governo ladro e vogliono l'indipendenza per sfuggire a qualsiasi e purtroppo blando controllo fiscale, vogliono andare in pensione con quota cento e servizi pubblici efficienti. Avete un'idea di quanto nero hanno investito in ville - barche - escort - paradisi fiscali ecc.? Credo che abbiano perso il conto persino loro, pensi che quando viene allo scoperto che ci sono dei crack finanziari dove spariscono milioni di euro nemmeno fanno denuncia. Quando cambierà questa situazione? Con l'indipendenza della padania?
2019-10-17 09:42:05
io non pago le tasse per qualche anno e ci faccio un bel gruzzolo. poi vado in trattativa e se va male a me ne pago la metà se mi va bene anche meno. e se trovo un giudice a cui faccio l'occhiolino, mi assolve pure perchè ero in difficoltà.
2019-10-18 01:02:24
...sogar de astussia!
2019-10-17 08:38:14
Quando i baucchi veneti ( tanto x fare qualche nome tipo coverton, E2, venetoconlavpiccola..lettrice e GZ) scrivono che loro si sentono diversi hanno ragione: loro nn si sporcano le mani con le pistole unte, perche usando la mente e le mani sul computer nn c’è pericolo che il colletto della camicia bianca si sporchi!! È questa la differenza??siete messi molto peggio di quello che pensavo!!!